Connect with us

Lettere & Opinioni

COVID-19 / Cooss Marche: «Valutare i casi essenziali e indispensabili»

casa di riposo

Il presidente Amedeo Duranti risponde al direttore Asp 9, Franco Pesaresi, in merito alla sospensione dei servizi che interessano anziani e diversamente abili

ANCONA, 14 marzo 2020 – È giunta la risposta della Cooss Marche alla dura presa di posizione del direttore dell’Asp 9, Franco Pesaresi, in merito alla volontà di sospendere, da parte della cooperativa stessa, i servizi territoriali. Ecco, di seguito, quanto scritto dal presidente Amedeo Duranti.

«In relazione a quanto comunicato in data odierna circa la volontà della Cooss Marche di sospendere i servizi territoriali, ferme restando le ragioni argomentate nella nostra comunicazione volte esclusivamente a tutelare la salute degli utenti, delle famiglie e degli operatori del servizio nel rispetto delle disposizioni di legge vigenti e aggravate dalla oggettiva e indiscutibile irreperibilità sul mercato di qualsiasi dispositivo di protezione individuale, si comunica che facendo seguito ai contatti intercorsi con la Asp di Jesi, la Cooperativa Sociale Cooss Marche, che già garantisce la continuità della gestione delle strutture residenziale per anziani e persone diversamente abili, è disponibile a continuare a garantire i servizi domiciliari ed educativi territoriali previa valutazione congiunta con la Direzione dell’Azienda Speciale dei casi di quegli utenti per cui i servizi siano considerati essenziali ed indispensabili e, allo stesso tempo, per garantire a questi ultimi ed agli operatori impiegati la tutela ed il rispetto di tutte le norme di sicurezza e l’impiego dei presidi di prevenzione individuale previsti dalla normativa in generale e da quelle in materia di Corona virus Covid 19».

Restando in attesa di riscontro, si porgono distinti saluti,

il Presidente
Cooss Marche 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi