Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / COME NEW ORLEANS: ARRIVA L’INTERNATIONAL JAZZ DAY

Il conto alla rovescia è quasi terminato: nella città della carta in arrivo la terza edizione dell’International Jazz Day

 

FABRIANO, 30 aprile 2019 – Il conto alla rovescia è quasi terminato: nella città della carta in arrivo la terza edizione dell’International Jazz Day.

Tanti i locali del centro storico (e non) che diventeranno palco per band di musicisti che si esibiranno cavalcando le note emersa dalla fusione di stili, culture e persone provenienti da ogni angolo del globo.

14 locali coinvolti tra centro storico e città, oltre 60 musicisti pronti ad esibirsi dal vivo ed un concerto “speciale” per la terza edizione dell’International Jazz Day.

Uno stile nato ufficialmente in Louisiana, agli inizi del XIX secolo a New Orleans, quando tutte le culture e le dominazioni riuscirono a trovare una sintesi musicali. Europa, America ed Africa unite in un solo e complesso mondo musicale.

Una festa in musica

Una festa con la spinte dell’Unesco, che nel 2011 ha stabilito che ogni 30 aprile si dovrà celebrare giornata da dedicare ad una forma musicale “Che ha rivestito un ruolo diplomatico fondamentale nell’unire le persone in ogni angolo del globo”. Per Fabriano però l’edizione 2019 ha un peso diverso, perché ha il compito di chiudere il mese della musica pensato per “anticipare” la grande Conference Unesco prevista per la prima metà di giugno.

Organizzata dall’Associazione Fabriano Pro Musica (con il supporto del Comune di Fabriano, CNA, Confcommercio, Confartigianto e dall’Associazione dei Commercianti del Centro Storico), la kermesse si va ad inserire nel mese dedicato alla musica con un ciclo di concerti dal 26 aprile al 3 maggio.

Ogni live sarà ad ingresso gratuito.

Evento di punta della giornata dedicata al jazz l’incontro tra musica e parole di “Jazz e Liberazione”. Alle 21:15 del prossimo 30 aprile,  all’interno dell’oratorio della carità”, una fetta di storia d’Italia raccontata attraverso la canzone swing, dalla censura del ventennio del regime fascista alla liberazione. La storia narrata attraverso i testi delle canzoni gli aneddoti e i suoni di quegli anni.

Il programma completo della giornata

30/04/2019 – orario aperitivo –
WOODEN BAR con STEFANO CONFORTI JAZZ QUARTET
JOLLY BAR con CARMENATI & DI PIERO JAZZ DUO
PASTICCERIA MIMOSA con PABLO PRIORETTI & PAOLO DELLA MORA
CIN CIN BAR con PIETRONI GIORDANO & LUCA PECCHIA

30/04/2019 – ora di cena –
FRICANDO’ con LENCI FEDERICO & MARCO BELARDINELLI
LA CAMBORA con ALBERTO NAPOLIONI & TOMMASO AGOSTINELLI
LA MATTATA con PAGGI MATTEO JAZZ GROUP

30/04/2019  – ore 21:15 –
ORATORIO DELLA CARITA’, “JAZZ E LIBERAZIONE”  con l’ORCHESTRA CONCORDIA CON TIZIANA FOSCHI E ORESTE ANIELLO.

30/04/2019  – dopo cena –
THE TANNING PUB con FABRI JAZZ COMBO
L’ANGOLETTO con FILIPPO MACCHIARELLI
BAR MARIO con SPACECAKES
LO SVERSO con FRANCESCONI & CIMARRA

Prevista anche una “coda”, il prossimo 3 Maggio (a partire dalle ore 22) si esibirà il trio O.N.D.E. sul palco del Sonic Room di Via Buozzi.

(Saverio Spadavecchia)

 

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
1 Comment

1 Comment

  1. Franco Mariani

    30 Aprile 2019 at 21:07

    Attenzione, la nascita del jazz è avvenuta sì a New Orleans ma ai primi del Novecento, quindi XX secolo.
    Giusto per la precisione.

    Franco M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche