Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / CONFERENCE UNESCO, LA STRADA DELLA CREATIVITÀ E DELLA CULTURA

FABRIANO, 15 giugno 2019 – Conclusi nella giornata di ieri i lavori della Conference Unesco delle città creative. Ultime tappa ieri mattina con la conclusione dei lavori per una creatività che ha unito nazionalità e confine.

180 città creative in una città che per cinque giorni è diventata il centro del mondo del mondo creativo, sostenuta dalle attività dei padiglioni e dalla presenza della Madonna Benois di Leonardo da Vinci in Pinacoteca (fino al 30 giugno in prestito dall’Ermitage di San Pietroburgo).

Andreoli immobiliare 01-07-20

Al termine dei cinque giorni fabrianesi promossi da Francesca Merloni, Unesco Goodwill Ambassador for Creative Cities, la presa di posizione e coscienza che il dialogo e lo scambio dei saperi dovranno rimanere al centro del percorso che porterà al prossimo incontro delle città del network.

Una “città ideale” – questo il tema della conference – raccontato attraverso i cardini di cultura come sviluppo e collaborazione multilaterale, con l’appuntamento lanciato per il 2020 a Santos, città brasiliana che ospiterà il XIV meeting della città creative Unesco.

E poi i ringraziamenti, con la Director for Culture Policies and Development Paola Leoncini Bartoli a rinnovare l’impegno per la cooperazione, anche in funzione delle decisioni e delle strategie prese durante i giorni di dialogo fabrianese.

La serata di ieri

Un vero e proprio bagno di folla la serata di ieri, con una piazza gremita prima Boretti, Fabbrini e Fabrizio Bosso e poi per il giovane cantautore livornese Enrico Nigiotti.

Questa sera la serata finale

Piccolo cambiamento di programma per la giornata di incontri ed eventi di oggi: lo spettacolo pirotecnico previsto per ieri sera in piazza del comune, è stato spostato come momento conclusivo di questa serata quindi dopo i concerti del Coro Vox Nova (ore 17) persso  l’Oratorio della Carità, quello di Ramin Bahrami (19.30, giardini del poio) conclusione prima dei fuochi con il tributo a Jobim con Daniele Di Bonaventura (bandoneon) e Giovanni Ceccarelli (piano) alle 21.

(s.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi