Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / SVILUPPO, INNOVAZIONE E STARTUP: ARRIVA IL BEST ECONOMIC FORUM

Appuntamento strategico per gli stakeholder economici di Umbria e Marche

 

FABRIANO, 8 maggio 2019 – Economia e temi reali in stanze aperte: allargare la platea degli interessati e dialogare con i territori. Il racconto di una “Economia a km 0”, con l’intenzione di crescere, quello che venerdì prenderà forma con il “The Best Economic Forum”.

Organizzato da ESG89, il forum (previsto per il 10 maggio presso il resort Marchese del Grillo) si proporrà di “Contaminare le idee, con la speranza che le nuove idee possano arrivare anche dal basso. Forum rapidi, con molti relatori per sinergie da creare nei territori di confine”. Questo come ha spiegato il Presidente Giovanni Giorgetti, che ha tracciato una strada di contaminazione come soluzione ideale per uscire dal periodo turbolento a livello economico ed industriale per i territori di Marche ed Umbria.

L’evento sarà aperto a tutti, come hanno spiegato Assessore Pagnoncelli e Sindaco Santarelli. “Invito la cittadinanza – ha detto la Pagnoncelli – a partecipare. Il nostro obiettivo è quello di lavorare sempre più in sinergia tra Marche e Umbria”. Il sindaco, Gabriele Santarelli, ha invitato anche le scuole ad intervenire venerdì al Marchese del Grillo per i quattro forum dalle 9,30 alle 19,30.

4 forum al centro di una giornata intensa: primo le infrastrutture, quindi al centro ancora una volta la ss76 con il Presidente di Quadrilatero Perosino. “Infrastrutture che sono anche mezzi per cambiare l’economia di un territorio – ha ricordato ancora Giorgetti – come ad esempio la direttrice Foligno Civitanova che ha cambiato l’economia. Con la conclusione della ss76 Fabriano può diventare il centro economico e fulcro di una nuova economia innovativa”.

A questo forum sarà presente anche il Presidente di Quadrilatero Perosino.

Poi la meccanica per chiudere la prima parte della giornata, con l’importanza della subfornitura nel mondo della meccanica. “Dobbiamo ponteziare la meccanica – Ha osservato Giorgetti – da rinnovare e da rendere ancora più importante considerando la storia industriale italiana e territoriale”. Terzo forum della giornata dedicato ai fondi europei con la presenza dell’Assessore Bora per la Regione Marche.

Spazio anche ai giovani, con il racconto delle esperienze innovative di StartUp. Incontro “creativo” con esperienze da mettere attorno ad un tavolo per una sfida da (ri)lanciare anche per merito di una condivisione di idee con le università ed altre esperienze imprenditoriali. Mettere attorno ad uno stesso tavolo innovazione e “struttura industriale” consolidata, a caccia di creatività.

“Amare il territorio, prendendo l’esempio di chi sa fare ancora impresa. Uniti è meglio, altrimenti il rischio di dispersione è concreto. Umbria e Marche unite possono fare molti passi avanti da questo punto di vista”, ha concluso Giorgetti.

“Opportunità importate per iniziare a ragionare su questi temi tra le nostre due regioni, quindi sviluppo territoriale –  ha osservato l’Assessore alle attività produttive Barbara Pagnoncelli – Noi partiamo dal know-how della meccanica, e vogliamo partire con un messaggio positivo. Secondo noi mettere insieme esperienze e realtà è uno dei passi da compiere, senza dimenticare che siamo in una zona di crisi industriale, non dobbiamo dimenticarlo. Noi come territori sappiamo fare le cose, le sappiamo fare bene. Quindi cerchiamo di costruire un qualcosa di positivo”.

(s.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.