Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / Ultimo saluto della città della carta ad Andrea Merloni

La messa in suffragio oggi pomeriggio, all’interno della cattedrale di San Venanzio

 

FABRIANO, 14 novembre 2020 – Un saluto composto, silenzioso e rispettoso per ricordare Andrea Merloni, imprenditore di 53 anni, deceduto pochi giorni fa a Milano.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Nel pomeriggio di oggi la messa  in suffragio, all’interno della chiesa di San Venanzio officiata dal vescovo Francesco Massara, voluta dalla famiglia dopo i funerali che si sono svolti in forma privata.

«Io l’ho conosciuto da ragazzo – ha raccontanto don Tonino Lasconi durante l’omelia – ed era una persona geniale, apprezzava la vita ed era molto curiosa. Poi l’ho incontrato sporadicamente nel corso degli anni, e nel corso degli anni non l’ho trovato cambiato».

Il figlio più giovane di Vittorio, gemello di Aristide, fratello di Antonella e Maria Paola, è stato anche presidente della scuola di formazione manageriale Istao, dal 2011 al 2013, fino alla vendita a Whirlpool alla quale si era opposto.

«Non l’ho conosciuto personalmente ma da come mi è stato descritto e da quanto ho letto nei vari ricordi, Andrea Merloni è stata come una meteora che ha lasciato un segno anche per la comunità di Fabriano – ha detto il Vescovo Massara -, una persona originale, ma che ha lasciato cose estremamente concrete. Noi vogliamo ricordare il suo sorriso ed il suo modo di fare. Ricordiamolo per il suo amore per la vita».

Laureato in scienze politiche, Andrea Merloni aveva mosso in Indesit i primi passi con l’allora amministratore delegato Francesco Caio, occupandosi inizialmente di innovazione marketing e design.

Precedentemente era stato a capo di Benelli Moto dal 1996 al 2004.

(s.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche