Connect with us

Attualità

JESI / Albo associazioni: il Comune si adegua alla riforma del Terzo Settore

comune di jesi

Nel sito istituzionale alla voce specifica saranno organizzate le numerose realtà che operano nel territorio comunale

JESI, 3 giugno 2020 – Per adeguarsi alla Riforma del Terzo Settore, anche il Comune di Jesi si è attivato per impostare in modo corretto l’organizzazione delle numerose Associazioni che operano all’interno del territorio comunale. A tal proposito è stata istituita un’apposita area all’interno del sito istituzionale con la voce “Albo delle Associazioni“.

Qui sono state organizzate tante categorie di Associazioni quante sono quelle previste dal Codice del Terzo Settore: nello specifico l’Ente sta rinnovando l’Albo Comunale delle Associazioni tramite l’istituzione di un nuovo portale. Ogni Associazione può scegliere di iscriversi al Portale delle Associazioni o all’Albo comunale delle Associazioni. In apertura della pagina dedicata del sito istituzionale, selezionando ciascuna categoria, si accederà a un elenco unico di tutte le Associazioni presenti sul territorio.

Oltre all’inserimento all’interno dell’elenco delle Associazioni presenti nel territorio comunale e facenti parte di una determinata categoria, l’iscrizione all’Albo delle Associazioni comporta la concessione delle sale comunali, qualora richieste, con una tariffa agevolata. L’ iscrizione richiede alcuni documenti in formato elettronico: l’atto costitutivo e Statuto registrati presso l’Agenzia delle Entrate, i dati del Presidente, il numero degli iscritti, l’ultimo bilancio approvato, il verbale dell’elezione dell’attuale organo direttivo e il documento di riconoscimento.

L’iscrizione potrà essere effettuata entro e non oltre il 30/06/2020 all’indirizzo anche dalle associazioni precedentemente iscritte nel vecchio Albo Comunale. Quelle realtà che manifesteranno la loro volontà verranno automaticamente cancellate dal portale istituzionale Info e chiarimenti al link al link

O chiamando 0731.538423 – 538369

Con la Legge delega n. 106/2016 si è dato avvio ai lavori per la riforma del Terzo Settore, il complesso di norme che ha ridisciplinato il no profit e l’impresa sociale. Nonostante l’emanazione del D.L. g.s. n. 117 del 03/07/2017  “Codice del Terzo Settore”, ad oggi l’intervento legislativo non è stato ancora completato, in quanto non sono stati emanati tutti gli atti previsti dai decreti legislativi. Il Codice del Terzo Settore rappresenta una grande svolta per il mondo dell’associazionismo: in un solo testo sono state infatti raggruppate tutte le tipologie di associazioni che prenderanno il nome tecnico di Ets (Enti del Terzo Settore) e che eserciteranno in via esclusiva o principale, attività di interesse generale: dalla sanità all’assistenza, dall’istruzione all’ambiente, dallo sport alla cultura, dalla legalità al commercio equo.

Sarà previsto un Registro Unico Nazionale del Terzo Settore grazie al quale le associazioni che si iscriveranno si troveranno in una condizione più favorevole. Da un lato saranno infatti tenute al rispetto di vari obblighi riguardanti la democrazia interna, la trasparenza nei bilanci, i rapporti di lavoro e i relativi stipendi, l’assicurazione dei volontari, la destinazione degli eventuali utili; dall’altro avranno anche la possibilità di accedere a esenzioni o vantaggi economici o ancora rapportarsi con la Pubblica Amministrazione per essere coinvolti in iniziative varie o ottenere ulteriori benefici (sedi, canoni agevolati, riduzione di tariffe).

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

Granpanda 03-04-20


Meteo Marche