Connect with us

Attualità

JESI / AVIS, DONAZIONI IN AUMENTO GRAZIE AI NEO DICIOTTENNI

Cifre in crescita quelle del 2018, per il plasma le Marche prima regione d’Italia rispetto al numero di abitanti

JESI, 19 febbraio 2019 – Donazioni in aumento per le Avis della Vallesina. Il Centro trasfusionale dell’ospedale Carlo Urbani di Jesi fa il punto sui numeri che premiano il lavoro svolto dalle Avis di Jesi, della Vallesina, di Cingoli e Apiro.

Sono state 8.138 le donazioni effettuate complessivamente nel 2018, ben 390 in più rispetto al 2017 quando se ne contavano 7.748.

20190219_101051 20190219_101337 20190219_101253 20190219_101301 20190219_102244 20190219_102244 20190219_100557 20190219_100723
<
>
Milena Trucchia, Moreno Verdolini, Bruno Dottori

«Siamo molto soddisfatti del lavoro che tutte le Avis e il Centro trasfusionale hanno fatto nel corso dell’anno – ha detto Daniela Spadini, dirigente medico dell’ospedale Carlo Urbani -. Pensavamo che il 2017 fosse stato un anno eccezionale e, invece, dobbiamo dire che l’anno scorso ci ha dato risultati ancora più importanti». Nel 2018 inoltre, la Regione Marche ha donato ad altre regioni italiane ben 1.270 unità di sangue intero.

Il 10% dei nuovi donatori è composto da giovani: «Sono stati 150 i donatori neodiciottenni che hanno donato per la prima volta nel 2018 – il commento di Bruno Dottori, coordinatore zonale delle Avis e presidente dell’Avis di Jesi .- L’organizzazione si è mostrata efficiente anche nei punti di raccolta esterni che sono Montecarotto, Cingoli, Filottrano e Cupramontana dove una equipe si reca dieci volte al mese».

Per la donazione di plasma le Marche sono la prima regione in Italia in relazione al numero di abitanti. A questo proposito è nata la campagna nazionale “Giallo plasma” per la promozione della donazione di plasma.

Soddisfazione anche da parte di Floriana Crescimbeni per l’Avis di Cingoli: «Mantenere i punti di raccolta periferici è un grande risultato. Sono circa 20 i donatori che due volte al mese effettuano la donazione». Rispetto al passato è cresciuta anche la raccolta di sangue intero: sono state 5.996 le donazioni nel 2017 rispetto alle 6.612 dello scorso anno, in aumento anche la donazione di plasma che è passato dai 1.752 interventi nel 2017 ai 1.926 del 2018.

Dalle Avis anche un avvertimento: «Attenzione alle bufale: le richieste di sangue arrivano al Centro regionale non su Facebook – hanno spiegato Milena Trucchia presidente dell’Avis di San Marcello e Moreno Verdolini per l’Avis di Moie .- Se un ospedale è in emergenza si rivolge al Centro Trasfusionale dove medici e infermieri si danno da fare ogni giorno».

Eleonora Dottori

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.