Connect with us

Cronaca

JESI / COLONIA FELINA IN PERICOLO, IL COMUNE RISPONDE: «NON È VERO»

«Si è scatenata una polemica legata ad una notizia assolutamente falsa, ricovero abusivo e fatiscente quello dove stazionano gli 80 gatti e va trovata una migliore collocazione»

JESI, 5 dicembre 2019 – Ha cominciato a circolare in rete la notizia della distruzione, causa imminenti lavori, di una colonia felina alle porte del canile di Jesi (foto in primo piano). Il Comune di Jesi ha fatto sapere che si tratta di una notizia falsa.

Il canile di Jesi

«Si è scatenata su Facebook una polemica legata ad una notizia assolutamente falsa, relativa al gattile di Jesi, per l’imminente abbattimento di un ricovero abusivo e fatiscente dove stazionano i felini – si legge nella nota di Piazza Indipendenza -. Quel ricovero non riguarda in alcun modo le strutture vere e proprie del gattile stesso. Va chiarito peraltro che la demolizione non è stata decisa dal Comune, ma da un giudice a seguito di una causa che ha visto di fronte l’Asur e un privato confinante».

Andreoli immobiliare 01-07-20

L’Associazione che si occupa della colonia felina, grazie ad una convenzione con il Comune, sta trovando una soluzione alternativa non al ricovero fatiscente, bensì alla struttura vera e propria, oggi pienamente utilizzabile, per una ulteriore migliore allocazione. Va ricordato infine che Jesi è uno dei pochi Comuni d’Italia che ha una convenzione con l’Associazione non solo per l’accudimento di cani, ma anche di gatti».

La notizia circolata in rete spiegava come per via dei lavori legati alla viabilità all’ingresso del canile la colonia gestita dalla signora Antonietta verrà smantellata. È nata persino una petizione che ha raggiunto in poche ore oltre 600 firme. Oltre 80 i gatti accolti nella colonia che hanno preoccupato i volontari della struttura, che si trova sun un terreno di proprietà dell’Asur, soprattutto per quanto riguarda lo stallo dopo lo smantellamento.

L’equivoco però sembra stare nel fatto che ad essere smatellato non sarà il gattile in sè ma la colonia felina vicina, pertanto il ricovero per i felini va effettivamente cercato e trovato. Nella petizione si legge: «A giorni partirà la demolizione di tutte le aree riservate ai gatti nei pressi del canile di Jesi lasciandoli al freddo e senza ripari, i gatti sono presenti in quello spazio dal 2003 e sono circa una ottantina. Chiediamo al sindaco Massimo Bacci di riconoscere questo spazio come oasi felina (come da legge 10/97) e al Responsabile Servizio Sanità Animale Area Vasta 2 di modificare il progetto in essere per evitare l’abbattimento delle casette in legno o quanto meno di trovare una soluzione idonea alternativa prima della demolizione».

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

parafarmacia gocce di salute


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.