Connect with us

Cronaca

JESI / DUE INCENDI DOLOSI IN VIA ROMA: INTERVENTI A RISCHIO DEI VIGILI DEL FUOCO PER UNA BOMBOLA DI GPL

La bombola di gpl di fianco al portone

La bombola di gpl di fianco al portone

JESI, 9 ottobre 2016 – Stavolta non ci sono dubbi: nelle palazzine di via Roma, quelle ex Erap, i due incendi sviluppatisi stamattina presto, sono di origine dolosa.

Non solo, ma i vigili del fuoco del distaccamento di Jesi, accorsi per domare le fiamme, hanno rischiato anche grosso che una esplosione potesse causare, per loro, gravi conseguenze.

Il primo allarme alle 2.35 alla palazzina 98, proprio di lato a quella che pochi giorni fa aveva visto prendere fuoco porte e finestre di un appartamento.

I vigili del fuoco hanno domato l’incendio che si era sviluppato all’altezza del portone d’ingresso davanti al quale era stata posizionata una bombola di gpl. Intervento durato complessivamente sino alle 4.38.

Non passavano neanche 2 ore e scattava un nuovo allarme: stesso posto, stessa palazzina, stessa corsa dei vigili del fuoco. Erano le 6.16.fuo1

La differenza, sostanziale, stavolta, che la bombola di gpl era stata sistemata all’interno del portone, vicino alle fiamme appiccate ad alcuni legni, rendendo così particolarmente rischioso l’intervento.

Sarebbe bastato un attimo e un’esplosione avrebbe potuto causare l’impensabile nei confronti dei vigili del fuoco intervenuti sul posto, insieme a carabinieri e polizia.

Indagini avviate per capire matrice e movente.

(p.n.)

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.