Connect with us

Attualità

JESI / FIORI E SORRISI IN COMUNE PER ALICE VOLPI, GIOVANNA TRILLINI E ANNALISA COLTORTI (FOTO)

Alice Volpi, Giovanna Trillini, Annalisa Coltorti

JESI, 27 settembre 2018 – Mattinata speciale quella odierna con tre grandi donne della scherma che sono state festeggiate e applaudite da tutti i componenti della Giunta comunale prima della riunione settimanale.

Alice Volpi, 26enne senese, oro nel fioretto individuale e argento a squadre ai recenti mondiali estivi a Wuxi (Cina), Giovanna Trillini, sua allenatrice e Annalisa Coltorti, preparatrice atletica, hanno ricevuto sorrisi e fiori e per la neo campionessa mondiale anche un omaggio particolare, consegnatole dall’assessore allo sport, Ugo Coltorti: il volume fotografico di Ubaldo Ubaldi, “Jesi la storia e l’arte” e la foto in pergamena de “La Felicità incorona la Giustizia“, dipinto che si trova nell’ufficio del Sindaco.

«Era da tempo che volevo estendere l’invito ad Alice – ha poi detto l’assessore Coltorti – per farle raccontare il perché della sua scelta di venire a Jesi e la ringrazio per aver accettato l’invito».

L’atlela, del Gs Fiamme Oro della Polizia di Stato, che si divide tra Frascati e la nostra città da un paio di anni, ha sottolineato come anche per lei «è un piacere essere qui. A Jesi sono venuta per la prima volta a 12 anni, nel periodo natalizio, conservo ancora la foto sotto l’albero in piazza. E ci sono venuta apposta proprio perché era la città di Giovanna Trillini».

«È l’aria che si respira qui – ha chiosato il sindaco Massimo Bacci – che permette di raccogliere grandi risultati». Il primo cittadino ha anche reso noto che la mostra dedicata alla scherma, “Una storia in punta di lama“, storia e leggenda del nostro prestigioso Club Scherma Jesi, aperta sino al 30 settembre a Palazzo dei Convegni, su proposta della Ubi Banca dovrebbe divenire permanente. Lo stesso istituto di credito metterebbe a disposizione propri locali situati in centro storico.

Per questo sport divenuto simbolo identificativo della nostra città non si potrebbe fare altrimenti.

(p.n.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.