Connect with us

Attualità

JESI / IL DRAMMA SIRIANO RACCONTATO DA LAURA TANGHERLINI

La giornalista e scrittrice jesina sarà in città nel fine settimana per incontrare gli studenti e presentare il suo nuovo libro

JESI, 10 ottobre 2019Laura Tangherlini, giornalista Rai News 24 e scrittrice, sarà ospite del Liceo Scientifico “Da Vinci” e al Piccolo di San Giuseppe.

Laura Tangherlini

Domani 11 ottobre, ore 16.30, la jesina sarà con gli studenti e le studentesse per un incontro dal titolo “Siria dimenticata“. Introdurrà il professor Carlo Cerioni, docente di storia e filosofia del liceo. Laura Tangherlini descriverà le condizioni in cui vivono i siriani: dilaniata da una guerra civile che non accenna a diminuire, la Siria è purtroppo il terreno di scontro di opposte e inconciliabili strategie egemoniche. Intanto, però, il massacro della inerme popolazione civile procede, il numero dei bambini orfani cresce di ora in ora. Il ricavato sarà devoluto al finanziamento di un progetto di beneficenza a favore della popolazione siriana

Il piccolo di San Giuseppe

Il Piccolo di San Giuseppe

Sabato 12 ottobre alle 17.30, al Piccolo di San Giuseppe, la giornalista presenterà il suo nuovo libro “Matrimonio Siriano un nuovo viaggio“. Insieme a lei ci sarà Marco Rò che accompagnerà la serata con dei brani musicali e la compagnia Teatro di Onisio, che interverrà con degli parti della loro opera basata sul libro.

L’evento, organizzato da Jesi in Comune, sarà l’occasione per tornare a parlare di Siria: il libro, prefazione di Gian Antonio Stella, introduzione di Corradino Mineo, raccoglie le voci delle vittime, di chi scappa e di chi ha paura a tornare.

«Matrimonio siriano, un nuovo viaggio nasce dai viaggi benefici di due neo-sposi e dal bisogno di verità e giustizia di una giornalista – fanno sapere gli organizzatori -. Comincia quando Laura Tangherlini, assieme al marito cantautore Marco Rò, ha voluto organizzare in chiave completamente benefica per i profughi siriani le sue nozze in Umbria, incontrando e aiutando poi quegli stessi profughi in Libano e Turchia. E termina in Giordania, dove l’autrice torna, da sola, per continuare il suo progetto di ascolto e soprattutto di aiuto concreto verso quel popolo di cui si era innamorata nel 2009, soggiornando a Damasco per studio».

Allieterà la serata la compagnia Teatro di Onisio, nata ad Apiro nel 2008 quando i due fondatori, Fiorenza Montanari ed Andrea Quatrini, decidono di ritornare nelle Marche dopo essersi formati rispettivamente nell’ambito del teatro e della danza, e restituire al proprio territorio la passione per le arti sceniche.

In mattinata, ore 11 di sabato 12 ottobre, l’autrice sarà ospite della scuola media Borsellino, ex Savoia: intervistata dall’ex alunna Camilla Pascucci, racconterà ai ragazzi e alle ragazze il suo lavoro a sostegno di chi vive quotidianamente il dramma della guerra in Siria e ne paga le conseguenze.

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Advertisement
loading...
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.