Connect with us
TESTATA -

Cronaca

JESI / PISTE CICLABILI, LUCABONI (FI): “ERA MEGLIO PEDONALIZZARE CORSO MATTEOTTI”

JESI, 26 giugno 2015 – “Ma perché c’hanno fatto ‘sta pista lungo il Corso?” si chiedeva pista2[1]a voce alta una signora mentre l’altra mattina “vagava” come un’anima persa alla ricerca di un parcheggio. Frasi colte al volo dal portavoce di Forza Italia che incuriosito ha cronometrato quanto tempo è occorso per parcheggiare. “Mezz’ora di attesa prima di lasciare l’auto in sosta”, dice Massimiliano Lucaboni. Ma non va meglio neppure in via Grecia dove, a detta di Lucaboni, la pista ciclabile ha innescato proteste a raffica.
Non è la prima volta che mi occupo di viabilità – spiega l’esponente di Forza Italia – ma debbo constatare con sempre maggiore disappunto che bellezza non è uguale a praticità.pista5[1] La realizzazione delle piste ciclabili sia per il Corso che in Via Grecia dimostrano esattamente questo. Si deve attendere parecchio tempo prima di trovare un posto auto lungo la parte alta del Corso. Stessa cosa in via Grecia abbiamo ristretto la carreggiata eliminato parcheggi per cosa? Far arrabbiare i residenti”.
E tanto che c’è lancia la sua provocazione, che poi a pensarci bene è un ragionamento: “Credo che avrebbe avuto più senso a questo punto lasciare Corso Matteotti completamente pedonabile e ciclabile, aver voluto la botte piena e la moglie ubriaca ha creato un ibrido che non è fruibile per la viabilità cittadina”.pista3[1] Insomma, poche illusioni e quindi meglio restare con i piedi per terra: “Credo che un piano strategico per la viabilità ormai sarà difficile ed impraticabile da attuare così ma spero ancora che una qualche soluzione la si trovi. Così come auspico al più presto la ripresa e la fine dei lavori nei cantieri aperti in tutta la città, come quelli in via Garibaldi”.

Andreoli immobiliare 01-07-20
Condividi