Connect with us

Attualità

JESI / SOSTA SELVAGGIA OSPEDALE, TDM POLEMICO E IL COMUNE: «NUOVA ORDINANZA»

L’Asur ha trasmesso la planimetria aggiornata delle aree interessate, il Tribunale del Malato insiste: «La questione delle auto negli spazi riservati ai disabili non trova ancora soluzioni»

JESI, 20 dicembre 2019 – L’Amministrazione comunale ha reso noto che nella giornata di ieri l’Asur ha trasmesso la planimetria aggiornata delle aree di sosta attorno all’ospedaleCarlo Urbani“, con tutte le indicazioni conformi al Codice della Strada, necessarie per predisporre la relativa ordinanza.

Con l’ordinanza in vigore Polizia Locale pronta a intervenire

Gli uffici dell’Area Servizi Tecnici verificheranno la regolarità tecnica della planimetria per poi adottare l’atto che permetterà alla Polizia Locale di poter intervenire per il rispetto delle disposizioni e comminare ai contravventori le relative sanzioni. Ad oggi, infatti, l’assenza di questa documentazione impediva agli agenti di intervenire in un’area privata ad uso pubblico dove la regolamentazione della sosta non trovava corrispondenza tra quanto indicato negli atti e quanto di fatto si registrava concretamente.

L’Amministrazione comunale è ben consapevole che quello della sosta al “Carlo Urbani” è un problema che si trascina fin dall’apertura dell’ospedale, sia per il ridotto numero di parcheggi che per l’utilizzo improprio di quelli riservati ai disabili, ai mezzi autorizzati, al carico e scarico, e ha già predisposto alcuni interventi urbanistici che permetteranno, nel breve periodo, di ricavare ulteriori spazi da mettere a disposizione dell’Asur per la sosta.

Anche per questo, in previsione della nuova ordinanza, si farà carico di avviare una campagna di informazione preventiva, così da non sembrare il controllo della Polizia Locale un intervento vessatorio verso chi utilizza quei parcheggi per problemi di salute personale o per assistere a propri congiunti.

Il Tribunale del Malato a tutela dei diritti dei disabili

Del problema se ne era fatto carico da tempo anche il Tribunale del Malato che, con il coordinatore cittadino Pasquale Liguori, sempre ieri era intervenuto con una nota nella quale si evidenziava come «al “Carlo Urbani” la questione della sosta non autorizzata delle auto negli spazi riservati ai disabili non trova ancora soluzioni, nonostante le nostre continue sollecitazioni all’Asur, al Sindaco e al Comandante della Polizia Locale».

«Nella giornata di mercoledì persino camion che dovevano scaricare materiali hanno occupato gli spazi dedicati ai disabili con pazienti che hanno fatto grossa fatica a raggiungere la fisioterapia. Nelle settimane scorse abbiamo indirizzato una lettera a Sindaco ed al Comandante della Polizia Locale chiedendo ancora una volta di intervenire per mettere fine a questa vergognosa questione; abbiamo richiesto quali risultati avessero sortito i tanto declamati tavoli di incontro fatti con l’Asur».

La risposta pervenuta dal Comandante della Polizia Locale è stata disarmante: “Non compete alla Polizia Locale organizzare la viabilità all’interno dell’ospedale ma solo disporre controlli con ogni eventuale effetto in base a quanto accertato”; il Sig. Sindaco non ci ha degnato di risposta. Ci domandiamo allora: questi tavoli di incontro sono stati fatti davvero? Se così fosse una associazione di tutela dei cittadini è tenuta a sapere quali risultati sono emersi da essi oltre che i tempi di intervento sull’argomento».

«A questo punto, secondo quanto risposto dal Comandante, ci attendiamo che la Polizia Locale disponga controlli costanti e stringenti al fine di sanzionare le auto in sosta non autorizzata. Per quanto ci riguarda non smetteremo di seguire la questione coinvolgendo le associazioni di categoria di disabili e invalidi civili, ponendo in essere  ogni azione a tutela dei diritti dei disabili».

Non resta che attendere gli ulteriori sviluppi alla luce dell’ordinanza in via di predisposizione:  sperando che si possa presto porre fine a una situazione oggettiva che ha creato e sta creando non poche difficoltà.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.