Connect with us

Eventi & Cultura

JESI / SPECIALE HALLOWEEN CON LA STAGIONE TEATRO RAGAZZI

JESI, 30 ottobre 2016Speciale Halloween a teatro con la 33ma Stagione teatro ragazzi 2016-2017 organizzata dall’Atgtp Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata, e tre spettacoli in scena per il “ponte” di Ognissanti.

Si inizia oggi, domenica 30 ottobre, alle ore 17.00 al teatro Moriconi di Jesi con un grande classico della letteratura per l’infanzia, “I musicanti di Brema” liberamente ispirato alla fiaba dei Fratelli Grimm. Al centro, una storia di amicizia e solidarietà tra quattro animali capaci di vincere ogni paura e di spaventare ferocissimi briganti. In scena, un campo di papaveri a perdita d’occhio, Brema all’orizzonte e pupazzi che suonano (veramente!) meravigliose musiche della tradizione folk francese. L’Asino suona l’organetto, il Cane la grancassa, il Gatto l’ukulele, il Gallo la cornamusa. Anche i briganti suonano: la chitarra elettrica!

Martedì 1 novembre alle ore 17.00 la Stagione prosegue con due spettacoli.teater2

Al teatro Valle di Chiaravalle c’è “Mi fai paura?!?” de La Baracca Testoni Ragazzi. Protagonisti Gilda e Orso due giostrai, il cui baraccone è denominato “La casa della paura”. Sembra che da un po’ di tempo questa casa non faccia così tanta paura, ci sono sempre meno bambini e forse è giunto il momento di cambiare qualcosa. I bambini cambiano ed hanno bisogno di paure nuove. “Mi fai paura?!?” chiederà Orso a Gilda, sì, perché per capire se la paura è davvero paurosa, bisogna viverla sulla propria pelle. Ed è da qui che i nostri due giostrai pensando e trovando nuove idee giocheranno a farsi paura.

Al teatro Goldoni di Corinaldo è di scena invece la poetica “Storia di un palloncino” con la compagnia Stilema Unoteatro, di e con Silvano Antonelli. Un attore racconta la storia di un Palloncino azzurro che, a differenza degli altri palloncini, non riesce a fare a meno di scappare verso l’alto. Se la mamma gli fa il bagno e si distrae un attimo per prendere l’asciugamano lui… vola via. Anche quando va a scuola non riesce mai a stare fermo nel banco e vola … sul soffitto a parlare con il lampadario. Il Palloncino azzurro non lo fa apposta, mentre sta facendo una cosa i suoi pensieri volano a fantasticarne un’altra. Il papà e la mamma sono preoccupati e lo portano dal dottore, ma lui scappa anche da lì e vola così in alto da finire nel “paese più per aria che c’è“. Finalmente può pensare tutto quello che vuole … ma non gli viene in mente niente. Ora che è arrivato così in alto da vedere il mondo come un puntino, è verso quel puntino che vuole tornare. Attraverso il personaggio del Palloncino azzurro i bambini diventano protagonisti di una storia che parla della voglia di libertà, del senso di responsabilità e del filo che lega il mondo ideale che si desidera, con il provare, insieme agli altri, a realizzarlo.

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.