Connect with us

Attualità

LORETO / IN MIGLIAIA PER PAPA FRANCESCO AL SANTUARIO DELLA SANTA CASA (foto)

«Insostituibile la famiglia fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna» ha detto il Santo Padre

LORETO, 25 marzo 2019 – «Nella delicata situazione del mondo odierno, la famiglia fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna assume un’importanza e una missione essenziali. È necessario riscoprire il disegno tracciato da Dio per la famiglia, per ribadirne la grandezza e l’insostituibilità a servizio della vita e della società».

Papa Francesco lo ha detto alle migliaia di fedeli, all’incirca ottomila tra Piazza del Santuario e aree limitrofe – i quali lo hanno accolto con lo sventolio di fazzoletti gialli – durante il suo discorso seguito anche con il supporto di maxi schermi.

«La casa di Maria è anche la casa della famiglia»

lo3 lo2 lo5 lo1 lo4 lo8 lo7 lo9 lo11 lo10 lo6 lo12 Loreto_log_1 Loreto_log_3 Loreto_log_7 Loreto_log_4
<
>
La visita di Papa Francesco a Loreto

In precedenza aveva celebrato messa all’interno del Santuario mariano dove ha firmato l’esortazione post sinodale dei giovani, Christus vivit. Papa Bergoglio ha avuto anche parole per il Centro Giovanni Paolo II di via Montorso, destinato a divenire un centro dedicato alla vocazione dei giovani.

Ad accogliere Papa Francesco l’arcivescovo di Loreto Fabio Dal Cin, il prefetto Antonio D’Acunto, il presidente della Regione, Luca Ceriscioli, il sindaco Paolo Nicoletti.

Anche dalla Vallesina sono giunti a Loreto autobus organizzati dalle parrocchie, da Moie, Pianello Vallesina, Montecarotto, Castelbellino Stazione, Angeli di Rosora, Macine di Castelplanio, San Pietro Martire di Jesi, gli scout di San Giuseppe erano impegnati nell’accoglienza, presente anche il Masci, il Movimento adulti scout cattolici.

Nelle foto di Gino Candolfi alcuni momenti della visita papale: un ampio reportage può essere visionato proprio da Foto Candolfi in via del Prato a Jesi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.