Connect with us

Breaking news

METEO / Lucifero porta con sè i giorni più caldi dell’estate

L’anticiclone africano spinge la colonnina fin verso i 38-40 gradi su pianure e valli interne, qualche grado in meno nelle zone costiere

ANCONA, 12 agosto 2021 – Siamo nella settimana più calda dell’estate, un’ondata di caldo sta interessando le zone interne del territorio marchigiano, con temperature che raggiungono anche picchi di 38-40 gradi a causa del passaggio dell’anticiclone africano.

All’inizio della settimana sono stati soprattutto il sud e le isole a toccare i picchi di caldo ma le temperature dovrebbero scendere leggermente nella seconda parte della settimana al sud, mentre salgono nella regioni del centro nord con massime superiori ai 35 gradi .

Ieri Siracusa, poco dopo le 13, è stata toccata da una temperatura record di 48.8 gradi centigradi. Si tratta di un record storico, che va a superare i 48º registrati nella città di Atene nel 1977. L’anno dei primati in Italia, ma questo sicuramente non ci rende orgogliosi.

Per quanto riguarda le Marche, durante la settimana di Ferragosto, «saranno interessate da condizioni di assoluta stabilità con sole prevalente e solo a tratti qualche innocuo disturbo nuvoloso» è quanto si legge nel sito di 3bMeteo.


«Temperature in ulteriore ascesa con punte anche di 38-40 gradi sulle pianure e valli interne; qualche grado in meno sulle zone costiere ma con afa a tratti opprimente. Una lieve flessione delle temperature solo tra giovedì e venerdì per l’ingresso di correnti da nord sull’Adriatico.»

(Fonte: 3bMeteo)

L’egemonia anticiclonica sembra dover avere lunga vita e non si intravedono cambiamenti particolari, almeno sinoFerragosto.

Per difendersi dal caldo il Ministero della Salute ribadisce le solite, ma doverose, fondamentali regole:

  1. Evitare di uscire all’aria aperta nelle ore più calde cioè dalle ore 11.00 alle 18.00
  2. Indossare un abbigliamento adeguato e leggero: proteggere il capo con un cappello di colore chiaro, indossare occhiali da sole ed abiti leggeri, preferibilmente di fibre naturali per far assorbire meglio il sudore
  3. Ridurre la temperatura corporea, rinfrescandosi con acqua fresca
  4. Bere almeno 2 litri di acqua al giorno (salvo diversa indicazione del medico curante), evitando bevande alcoliche o troppo fredde
  5. Non frequentare zone particolarmente trafficate
  6. Prestare inoltre attenzione alla conservazione dei farmaci

Nicoletta Paciarotti

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi