Connect with us

Breaking news

RETE CICLABILE / L’assessore Baldelli annuncia contributi per i Comuni

Finanziamenti per Arcevia, Cingoli, Castelbellino, Cerreto d’Esi, Cingoli, Fabriano, Genga, Maiolati Spontini, Sassoferrato e Serra San Quirico

ANCONA, 26 ottobre 2021 – Piste ciclabili, l’assessore regionale Francesco Baldelli annuncia stanziamenti per il potenziamento della rete regionale per i Comuni di Cingoli, Castelbellino, Fabriano, Maiolati Spontini, Sassoferrato, Arcevia, Genga, Cerreto d’Esi e Serra San Quirico. E’ quanto annunciato ieri dall’assessore con delega alla viabilità.

«Di pari passo all’impegno – ha spiegato Baldelli – per l’implementazione delle strade strategiche e per il potenziamento dei collegamenti ferroviari, mi sto adoperando per lo sviluppo della rete ciclabile regionale». 

Altri 14 Comuni con meno di 20mila abitanti beneficeranno dei contributi della Regione per disegnare nuove piste, che siano al contempo attrattive per i turisti e funzionali allo spostamento in sicurezza di chi quei territori li vive tutti i giorni. Si aggiungono ai 28 Comuni che hanno ottenuto i contributi la scorsa primavera. Complessivamente, quindi, sono 42 i Comuni beneficiari dell’intervento, per un investimento complessivo di oltre 1,3 milioni di euro».

Nello specifico, a Sassoferrato, Arcevia, Genga, Cerreto d’Esi e Serra San Quirico sono stati assegnati ulteriori 126.867 euro, in aggiunta ai 45.652 euro ottenuti con il primo finanziamento per la realizzazione della ciclovia dei parchi e dei castelli, che collegherà Cerreto d’Esi e Genga, passando per il territorio di Fabriano.

Castelbellino e Maiolati Spontini, invece, saranno distribuiti 70mila euro per la creazione di un percorso ciclopedonale di collegamento tra i due territori e per connetterli alla ciclovia dell’Esino, utilizzando al massimo la rete ciclopedonale esistente.

Cingoli, insieme a Treia e Appignano, infine, otterrà una prima tranche di 6.733 euro, da integrare con successivi stanziamenti, per l’implementazione di percorsi ciclopedonali intercomunali. 

«Promuoviamo – aggiunge Baldelli – la riscoperta e la valorizzazione di strade secondarie oramai in disuso che attraversano borghi e colline di grande fascino naturalistico». 

Giacomo Grasselli

giacomo.grasselli@qdmnotizie.it

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
 
 


Meteo Marche