Connect with us

Jesi

RUGBY JESI / GROSSE ASPETTATIVE PER L’ESORDIO IN SERIE B

JESI, 12 ottobre 2018 – Al club house rugby, una sorta di cittadella dello sport, l’atmosfera è quasi magica e l’occasione per presentare la nuova stagione con l’esordio in serie B domenica ore 15,30 contro Modena è stata propizia anche per illustrare tutta

Francesco Possedoni

l’attività, davvero imponente e ben organizzata, di una società che ha fatto passi in avanti notevoli sotto tutti i punti di vista.

La casa del rugby leoncello, oltre ad ospitare un settore di rugbytots, under 16, under 18, senior, accoglie anche una divisione femminile a completamento dell’offerta sportiva che la società del presidente Luca Faccenda vuol dare alla città e al territorio.

In tutto oltre 300 persone (30 rugbytots, 125 mini rugby, 34 under 16, 35 under 18, la seniores, le donne) poi dirigenti, collaboratori e genitori.

Con la regia di Cristina Carnevali, responsabile delle comunicazioni della società, sono stati presentati l’allenatore Mariano Fagioli, il responabile tecnico Marco De Rossi, la responsabile del settore femminile Claudia Quaresima e l’allenatore Andrea Angelucci, l’allenatore under 16 Mirko Paradisi, il responsabile sviluppo club Francesco Possedoni e, ovviamente, il presidente Luca Faccenda.

Luca Faccenda

Presente l’assessore allo sport del comune di Jesi Ugo Coltorti, tutta la rosa della seniores, la squadra femminile e giovani dell’under 16 e 18, oltre ad altri dirigenti della società.

Il colpo d’occhio di questo luogoha esordito Coltortiè spettacolare ed il percorso che insieme abbiamo fatto per arrivare a questo ci fa ritenere più che soddisfatti. E’ stato il primo esempio e se questo è il risultato mi auguro che in città ci possano essere altre soluzioni simili. Faccio un ‘in bocca al lupo’ per il nuovo campionato. Conoscendo il mondo del rugby conosco il vostro spirito, valori che spero manteniate per sempre. Domenica inizierà il campionato, la cosa più importante non è la vittoria ma come vi approccerete alla partita e l’impegno che in campo porterete. Poi con questo spirito e questa determinazione ogni partita sarà una vittoria“.

Coach Mariano Fagioli, riconfermato, ha dichiarato: “Ricominciamo da zero ma con grosse aspettative. I ragazzi si sono preparati bene. Ci siamo fissati degli obiettivi e sono sicuro che li raggiungeremo”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il responsabile tecnico Marco De Rossi: “Domenica dopo domenica dobbiamo dare il massimo senza far calcoli e pronostici. Se ci alleniamo bene otterremo grandi risultati“.

Per il settore femminile Claudia Quaresima: “Abbiamo un’esperienza già di Coppa Italia e stiamo crescendo, speriamo di continuare a far bene e le porte, per chi vuol provare questo sport, sono aperte per tutti. Quest’anno anche una ‘ragazza’ di 47 anni è voluta venire a fare questa esperienza con noi“.

Il responsabile sviluppo del club Francesco Possedoni ha sottolineato poi come “il piano triennale della programmazione avviato lo scorso anno è stato subito bruciato con la promozione in serie B. Questo ci fa piacere ma allo stesso tempo non ci ha permesso di pari passo di crescere parallelamente con le squadre giovanili considerato che per noi è fondamentale che in prima squadra salgano i nostri giovani che comunque hanno necessità di giocare e maturare per essere pronti. L’under 16 e l’under 18 ha dei numeri importanti e stiamo lavorando di poter partecipare al campionato elite per acquisire maggiore qualità. Comunque l’obiettivo strategico e tecnico del piano triennale sta andando benissimo. Un ‘in bocca al lupo’ alla senior. Sono fiducioso”.

Infine il presidente Luca Faccenda: “Dopo sei anni si inizia a vedere quella che era la mia idea di club. Sono emozionato! La struttura è ultimata. Ci sono circa 50 persone tra allenatori, preparatori, dirigenti ed altri che lavorano per portare avanti ogni giorno tutto nel migliore dei modi. Per ciò che riguarda la squadra seniores dal punto di vista fisico e di preparazione non ha nulla da invidiare agli altri partecipanti alla serie B. Bisogna crederci. Non ci si può accontentare di una semplice salvezza ma si può benissimo puntare al 6- 7 posto senza alcun problema. Come obiettivo generale sono convinto che la vera svolta di questo club sarà quando l’under 18 riuscirà a partecipare al campionato elite che consentirà a gente sempre più preparata di approdare alla prima squadra“.

 

Evasio Santoni

(fotoservizio pienne)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Questo slideshow richiede JavaScript.

Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.