Connect with us

Alta Vallesina

SASSOFERRATO / A PALAZZO OLIVA C’È PATRICK DJIVAS, BASSISTA DELLA PFM

Palazzo Oliva, Sassoferrato

SASSOFERRATO, 12 marzo 2019 – Una delle colonne della musica italiana a Palazzo Oliva. Patrick Djivas, ex bassista degli Area e parte integrante della Premiata Forneria Marconi (45 anni di militanza, entrando nel 1974 in sostituzione di Giorgio Piazza) domani nella città sentinate.

Originario di Cannes, inizia la carriera appena diciasettenne, per poi approdare a 22 anni alla corte di Rocky Roberts. Nel 1969 la grande “rivoluzione”, dalla chitarra al basso con un gruppo francese di rhythm and blues: “Joyce e i Jokers”.

Nel 1971 la creazione di una delle band più importanti della scena musicale italiana, gli Area, e con loro parteciperà alle registrazioni del capolvoro “Arbeit macht frei”. Dopo l’avventura alla corte della Cramps Records (etichetta degli Area del geniale Gianni Sassi, autentico innovatore dei linguaggi) ecco arrivare l’”occasione” PFM. Occasione che perdura da quasi mezzo secolo, e che ha visto il bassista conquistare il mondo della musica progressive mondiale.

Ultimo disco della band nel 2017, “Emotional Tattoos” (il primo senza il chitarrista Franco Mussica, fuori dalle scene musicali dal 2015), uscito per l’etichetta tedesca Inside Out Musica specializza in musica prog e “casa” anche dei Dream Theater, autentici “pesi massimi” del progressive.

Chi e quando

Evento organizzato dall’Associazione Musicale Colonna Studio (Progetto Musica del Sentino),con il patrocinio del Comune di Sassoferrato. Una serata dove verranno raccontate storie e racconti di uno dei più autorevoli bassisti della storia della musica italiana.

Appuntamento Mercoledì 13 marzo 2019 ore 21,30 presso la Sala convegni di Palazzo Oliva – Piazza Matteotti – Sassoferrato (AN), ingresso gratuito. Visto il numero limitato di posti a sedere è gradita la prenotazione al numero 0731 9642 in orario d’ufficio.

(s.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  • 44
    Shares
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.