Connect with us

Alta Vallesina

SASSOFERRATO / “De insigniis et armis”, dalla sapienza civile all’umanesimo giuridico

Oggi e domani il seminario internazionale organizzato dall’Istituto internazionale di Studi Piceni “Bartolo da Sassoferrato”

SASSOFERRATO, 29 ottobre 2021 –  Dopo la pausa, imposta dalla pandemia, riprendono a Sassoferrato le iniziative culturali dell’Istituto internazionale di Studi Piceni “Bartolo da Sassoferrato”.

Oggi e domani l’importante Seminario internazionale, Il “De insigniis et armis di Bartolo da Sassoferrato: dalla sapienza civile all’umanesimo giuridico”.

Il Seminario, curato da Galliano Crinella, presidente dell’Istituto bartoliano, è dedicato all’autorevolissimo magistrato sentinate Dario Razzi, già membro del Comitato scientifico, scomparso a Perugia, dove lavorava alla Corte d’Appello, nell’ottobre 2020.

Promosso ed organizzato dal locale Istituto bartoliano, con il patrocinio dell’Università di Urbino Carlo Bo e della Regione Marche e con il sostegno del Comune di Sassoferrato e della Fondazione Carifac.

Vi partecipano, a diverso titolo, i maggiori studiosi e accademici italiani ed europei del nostro grande giurista (Diego Quaglioni – Trento, Dario Mantovani – Ecole de France Parigi, Susanne Lepsius – Monaco di Baviera, Italo Birocchi – Roma “La Sapienza”, Ferdinando Mazzarella – Palermo, Maria Allessandra Panzanelli Fratoni – Torino, Franco Mariani – Fabriano, Ferdinando Treggiari – Perugia).

Come è noto, Bartolo, il maggiore giurista europeo del sec. XIV, nacque nel 1313/14 da famiglia di agricoltori, in una casa di campagna a Rave di Venatura presso Sassoferrato. La sua grandezza lo fece collocare accanto a Dante e a Giotto. La gloria lo raggiunse già in vita, come è testimoniato dall’incontro, nel 1355, con l’imperatore Carlo IV, che lo fece suo consigliere, gli concesse uno stemma e gli conferì diversi privilegi. In Italia vennero create Cattedre universitarie di Lectura Textus, Glossae et Bartoli a Padova, Torino, Bologna, Perugia, Napoli, Macerata. In Spagna e Portogallo l’opinio Bartoli ebbe durevole fortuna e fu sancita per decreto reale, fino a raggiungere il Brasile all’inizio del XVII sec.

Nel Trattato di cui si parlerà nel Seminario, l’insigne giurista affronta i problemi dell’araldica del Trecento, occupandosi degli aspetti legali e tecnici degli stemmi e dei marchi, con una meditazione acuta che orienterà teoricamente la materia in maniera durevole. Possiamo dire che grazie a Bartolo, l’araldica come scienza ha compreso meglio sé stessa e si è elevata. La parola araldica entrerà nella lingua italiana alla fine del XVII sec. Nel suo secolo l’araldica è presente in tutti i settori della vita pubblica e privata. Riferimenti araldici permeano anche alcune delle più importanti espressioni della pittura e della scultura, sia nelle grandi città che nei piccoli centri.

Quello bartoliano è da considerarsi il primo vero e proprio trattato di araldica europea, considerata nei suoi aspetti legali, estetici e tecnici.

Appuntamento oggi a partire dalle ore 16 in sala consiliare (Piazzale Matteotti) e domani a partire dalle ore 9:30. Partecipazione al seminario con green pass e mascherina.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  
    

news

Chiaravalle2 ore fa

Ciclismo / Porto Sant’Elpidio, cronometro: ancora Edoardo Fiorini

Nella categoria Esordienti l’alfiere del Pedale Chiaravallese ha firmato la settima vittoria stagionale. Bene Belfiori, Zanella, Minestrini, Lancioni, Sopranzetti, Federighi...

Bassa Vallesina3 ore fa

Falconara / Arrestata rumena: si nascondeva nell’Ex Montedison

Nel 2012 aveva sedotto e derubato un anziano, rintracciata dai poliziotti della Questura all’interno del complesso abbandonato da decenni FALCONARA,...

Calcio5 ore fa

Calcio femminile / La Jesina si congeda dal proprio pubblico ospitando Portogruaro

Ultima partita casalinga di campionato al Cardinaletti. Gli ultimi 90′  poi a Venezia prima dell’appuntamento con la Coppa Italia JESI,...

Breaking news6 ore fa

Covid-19 / Nelle Marche 526 positivi, 154 in provincia di Ancona

Prosegue il calo dell’incidenza regionale, oggi a 278,19 Ancona, 26 Maggio 2022 – Nelle Marche 526 positivi, 154 in provincia...

Alta Vallesina7 ore fa

Fabriano / Raddoppio Orte – Falconara, proseguono gli incontri

Alberto Cena: «Approfondire ogni aspetto dell’opera con il territorio, raccogliendo istanze e osservazioni» Fabriano, 27 maggio 2022 – Alternative di...

Cronaca7 ore fa

Jesi / Elezioni: Lorenzo Fiordelmondo termina l’isolamento

Il candidato Sindaco aveva contratto il Covid lo scorso 15 maggio e da allora ha fatto da casa la campagna...

Attualità7 ore fa

Cingoli / Bernabucci dona collezione di medaglie settecentesche al Comune

Domani alle 11 presso il Palazzo comunale la cerimonia ufficiale, il sindaco Michele Vittori: «Siamo onorati, arricchisce il patrimonio già...

Eventi & Cultura7 ore fa

Morro d’Alba / Torna il Festival “Lacrima in giallo”

Dall’ 1 al 5 giugno evento culturale dedicato alla narrativa noir e ai libri gialli, accompagnati immancabilmente dal rosso della...

Jesi8 ore fa

Pallanuoto / Jesina a Ravenna per difendere il +4 in classifica

Domani sabato 28 maggio ore 18. All’andata la squadra romagnola diede filo da torcere ai leoncelli. Assente Chiorrini JESI, 27...

Calcio8 ore fa

CALCIO GIOVANILE / A Senigallia Inter, Juventus, Roma ed Empoli per lo scudetto under 14

Partite sabato 28 e domenica 29 maggio: in campo le promesse del futuro SENIGALLIA, 27 Maggio 2022 – Quattro big...

Meteo Marche