Connect with us

Breaking news

BREAKING NEWS / FUGGE DOPO UN GRAVE INCIDENTE STRADALE, ARRESTATO DAI CARABINIERI

Dopo il violento frontale, l’uomo si era allontanato in aperta campagna. Immediate le ricerche da parte delle forze dell’ordine

 

POLVERIGI, 17 giugno 2019 – I Militari della Radiomobile del  N.O.R.M. della Compagnia Carabinieri di Ancona, hanno tratto in arresto questa mattina un 43enne, residente a Polverigi, per “lesioni personali stradali gravi – fuga del conducente in caso di lesioni personali stradali e guida in stato di ebbrezza con tasso alcolemico superiore a 1,5”, ai sensi degli articoli 509 bis., 590 ter c.p. nonché artt. 186, 189 e 143 del c.d.s. (guida sotto l’influenza di alcool; omissione di soccorso e guida contromano).

Alle ore 7:15, circa, sulla Strada Provinciale del Vallone, nel comune di Offagna, avveniva un incidente stradale frontale tra una Fiat “600”, condotta da una donna 55enne, ed una Renault “Clio”, guidata dalla persona poi tratto in arrestato.

Vallone_log_4 Vallone_log_3 Vallone_log_2 Vallone_log_1 Vallone_log_0
<
>

L’uomo, una volta riuscito ad uscire dalla sua autovettura, benché ribaltatasi sulla sede stradale, si allontanava dal luogo del sinistro senza prestare soccorso. Subito venivano attivate le ricerche del fuggitivo, svolte dai militari del Radiomobile, da personale della Stazione Carabinieri di Collemarino, da personale della Polizia Municipale dell’Unione Terra dei Castelli di Agugliano e Polverigi nonché dai Vigili del Fuoco di Ancona.

L’uomo, veniva successivamente rintracciato a circa 700 metri dal luogo del sinistro, in aperta campagna, mentre tentava di nascondersi tra la vegetazione, in un’area agricola del comune di Offagna.

Una volta fermato, veniva sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo previsto per la mattinata di domani.

La donna, in codice rosso e prognosi riservata, è stata trasportata all’Ospedale Torrette di Ancona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.