Connect with us

Alta Vallesina

CERRETO D’ESI / Il PD all’attacco: «Porcarelli mette le mani nelle tasche dei cittadini»

I Dem di Cerretto criticano pesantemente l’Amministrazione ed il sindaco Porcarelli

 

CERRETO D’ESI, 22 gennaio 2020 – Dopo la netta presa di posizione di Confartigianato “Annullare le richieste suppletive di pagamento Tari 2014/18” (leggi l’articolo), ecco entrare con decisione nella discussione tra associazione di categoria ed Amministrazione i Dem di Cerreto.

Entrata durissima, vigorosa, che punta decisamente contro il Sindaco Porcarelli e contro il suo operato. «Solidarietà agli artigiani e ai commercianti che si sono visti arrivare una richiesta esorbitante di rimborsi per presunti pagamenti arretrati della Tari».

Andreoli immobiliare 01-07-20

L’artigianato – aveva osservato Confartigiano – con 75 aziende e oltre 300 addetti è «Una presenza importante per il tessuto produttivo, che si aggiunge agli altri settori quali il commercio, l’industria, l’agricoltura, il terziario, che tutti insieme, seppur fra tante difficoltà, fanno un punto di forza del territorio che oggi non può essere mortificato dall’Amministrazione Comunale». E proprio da questo concetto sostenuto dall’associazione di categoria, ecco l’affondo Dem: «Questa iniziativa di Porcarelli è una “vigliaccata” di cui non se ne comprendono le ragioni».

E poi ancora, «La giunta Porcarelli con una arbitraria interpretazione, non solo predispone di fatto l’aumento delle tariffe, ma abolisce atti delle precedenti amministrazioni che avevano deciso, vista la grave crisi del territorio, sconti per le categorie produttive. Vengono richiesti addirittura gli arretrati agli incolpevoli commercianti ed artigiani. Non esiste prassi in proposito. Una giunta può cambiare atti delle maggioranze passate  ma non può certo predisporre  pagamenti e arretrati risultanti da quelle delibere».

“La gestione del bilancio di Porcarelli è avvolta nella nebbia, pericolosa ed ingiusta”

“Conti comunali” analizzati con attenzione dai Dem, con una domanda rivolta al primo cittadino: «Perché non riesce a far quadrare i conti dato che il comune si trova ll’interno del cratere e quindi non deve pagare gli interessi sui mutui che ammontano a circa 450.000 mila euro annui?».

E poi la sfida finale, lanciata dai Dem: «Questo Sindaco è un problema per il paese e a maggio ne faremo finalmente a meno».

(redazione)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

parafarmacia gocce di salute


Meteo Marche