Connect with us

Breaking news

COVID-19 / Non c’è più spazio all’interpretazione: parchi chiusi, tutti in casa

La nuova ordinanza in vigore dal 21 marzo: per l’attività motoria, passeggiate per ragioni di salute o con il cane, l’obbligo è di restare vicino a dove si abita

Ancona, 19 marzo 2020 – Nuova ordinanza, in vigore dal 21 marzo al 3 aprile, del Presidente della regione Marche Luca Ceriscioli.

Riguarda l’attività all’aperto e la somministrazione di alimenti e bevande nei punti di rifornimento di carburante.

Nel primo caso, al fine di evitare assembramenti di persone, sono chiusi al pubblico parchi e giardini pubblici, nonchè le spiagge. L’uso della bicicletta e lo spostamento a piedi sono consentiti esclusivamente per le motivazioni ammesse per gli spostamenti delle persone fisiche (lavoro, ragioni di salute o altre necessità come gli acquisti di generi alimentari). Nel caso in cui la motivazione sia l’attività motoria (passeggiata per ragioni di salute) o l’uscita con l’animale di compagnia per le sue esigenze fisiologiche, si è obbligati a restare in prossimità della propria abitazione.

Nel caso di somministrazioni di bevande, queste non sono possibili nelle aree di servizio e rifornimento ubicate nei tratti stradali che attraversano centri abitati.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

La Fenice - cremazione animali


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.