Connect with us

Cronaca

CUPRA MONTANA / CASA DELL’ACQUA A “SECCO”, SCOPPIA LA PROTESTA

CUPRA MONTANA, 23 luglio 2015 – Siamo alle solite. Dopo l’inaugurazione in pompa magna della Casa dell’Acqua, adesso si scopre che non era stato fatto l’allaccio per l’energia elettrica. E così gli utenti della Casa dell’Acqua sono in subbuglio. I fatti. Da ieri (mercoledì 22 luglio) la Casa dell’Acqua è a “secco” per mancanza di energia elettrica, suscitando commenti di tutti i tipi tra i cuprensi. Come detto, il servizio è già attivo da ormai 4 mesi ancora si deve fare l’allaccio. In effetti la Casa dell’Acqua è alimentata temporaneamente da un’altra fornitura che causa anche notevoli disguidi elettrici.
Così dopo le proteste che ovviamente hanno coinvolto anche l’Amministrazione comunale, stamattina (23 luglio) davanti al manufatto oltre a molti utenti in attesa del ripristino c’erano alcuni tecnici ( Gorgovivo – Comune Cupramontana) che di riflesso si sono prodigati per la risoluzione del problema.
Intanto è stato rimesso in funzione l’interruttore che temporaneamente eroga corrente alla Casa dell’Acqua. A seguire è stato contattato il personale dell’Enel chiedendo se per tale scopo esiste una richiesta di allaccio (la risposta è stata affermativa), la richiesta è operativa da un paio di giorni e stamattina è stato fatto l’allaccio da parte di Enel, mancherebbero però i raccordi elettrici da parte del gestore del servizio. Una domanda: se l’erogazione ormai è attiva da circa 4 mesi, come mai l’azienda che ha in gestione la Casa dell’Acqua non ha provveduto a richiedere con anticipo l’allaccio dell’energia elettrica invece di temporeggiare fino a quando poi inevitabilmente sono sorti disservizi ricaduti sopra gli ignari utenti che hanno regolarmente pagato il canone?
(Enrico Spinaci)

Andreoli immobiliare 01-07-20
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche