Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / Fiom: «Investire sulla prevenzione per contenere il Covid19»

La responsabilità sociale prima del profitto e del mercato, in AristonThermoGroup ed Electrolux si è giunti alla condivisione di azioni di monitoraggio 

Pierpaolo Pullini

FABRIANO, 6 ottobre 2020 – La Fiom di Ancona ritiene fondamentale continuare a mettere in campo tutte le azioni per il contenimento del virus Covid 19, soprattutto in questa fase dove la curva dei contagi sta tornando a risalire in maniera preoccupante.

Nel mese di marzo ci siamo mobilitati, troppo spesso da soli, fino ad arrivare allo sciopero generale del territorio di Ancona e la contrattazione fatta dalle nostre Rsu/Rls è stata poi ripresa nei protocolli nazionali, ulteriormente migliorata in quelli aziendali ed oggi permettono alle imprese di gestire casi di corona virus senza dover essere costretti a chiudere fabbriche ed uffici. Avevamo ragione nell’affermare che serviva uno sforzo maggiore!

La Fiom di Ancona considera fondamentale continuare ad investire sulla prevenzione e sul contenimento: in AristonThermoGroup ed Electrolux si è giunti alla condivisione di azioni di monitoraggio con l’effettuazione di test e/o tamponi su tutti i dipendenti, su base volontaria e garantendo il rispetto della privacy delle persone, e questo deve diventare paradigma.

È arrivato il momento che tutte le aziende del territorio dalla cantieristica all’elettrodomestico, passando per l’automotive, tutti i comparti e tutte le filiere, si facciano carico di uno screening di massa della collettività metalmeccanica, per avere una fotografia precisa e puntuale, meglio ancora se periodica. Prevenzione e monitoraggio siano considerati un investimento, produttivo e sociale, e non un costo: dopo la valanga di denaro pubblico che è già stato utilizzato e che sarà a disposizione delle imprese, soprattutto dalle aziende pubbliche e dalle Multinazionali in riorganizzazione, una parte sia restituito alle persone che hanno contribuito a tenere in piedi il Paese, anche in questa forma.

La Fiom di Ancona, già nel mese di marzo, denunciava utilizzi impropri della Cigo Covid: chiediamo alla Prefettura una fase di controlli su tutto il territorio, ancora più stringente, sia sull’applicazione dei protocolli che sull’utilizzo del denaro pubblico, attivando un tavolo di confronto e coordinamento con tutti gli enti ispettivi.

La Segreteria della Fiom di Ancona

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

La Fenice - cremazione animali


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.