Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / Giorno del ricordo, donati libri per la biblioteca

Nel pomeriggio momento di raccoglimento presso il cippo di via Martiri delle foibe istriane

FABRIANO, 10 febbraio 2021 – «Avevano i polsi legati con filo di ferro rinserrato con le pinze. Li feci salire all’imbocco della foiba . Li c’era la squadra che li buttava nell’abisso. Qualcuno era vivo, ad altri sparavano prima di sospingerli nel vuoto. Sono quasi 50 anni che non vengo più in questo posto. A quelli che uccidevano avevano dato una bottiglia di Rum a testa, dovevano stordirli. A noi che avevamo fatto una faticaccia per trasportarli fin lassù non toccò nulla, neppure un goccio. In quel mese di maggio nella sola Gorizia furono arrestate e deportate oltre 1000 persone. Di 665 non si seppe più nulla. Restano nella memoria e nell’onore i 655 nomi incisi sul lapidario del Parco della Rimembranza».

Cita “10 febbraio dalle Foibe all’esodo”, libro di Roberto Menia, il Sindaco Santarelli, raccontando un passaggio di un volume che insieme ad altri da oggi sarà parte di quelli presenti in biblioteca.

«Questo – scrive Santarelli sui social network – è uno dei libri ricevuti dall’ Unione degli Istriani,  e che stamattina porterò in biblioteca per renderli disponibili alla consultazione e al prestito».

Andreoli immobiliare 01-07-20

Poi prosegue, raccontando dell’incontro con il coordinatore marchigiano dell’Unione degli Istriani Emanuele Piloni e della possibilità di sviluppare progetti futuri per poter onorare ulteriormente la giornata del ricordo.

Previsto nel pomeriggio anche un momento – nel rispetto delle norme covid – al cippo commemorativo di via Martiri delle foibe istriane.

«Nel pomeriggio – conclude Santarelli – con Emanuele Piloni andremo insieme a deporre una corona presso il cippo in via Martiri delle foibe istriane e capire insieme come migliorarlo».

(Redazione)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche