Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / MENSE SCOLASTICHE: FILIERA CORTA BIO E LABORATORI DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

Alimentazione, attenzione alla qualità e laboratori per educare le giovani generazioni

 

Il salame di Fabriano

FABRIANO, 14 ottobre 2019 – Mense con prodotti bio e filiera corta: Fabriano prosege la strada in equilibrio tra attenzione alla qualità ed alla salute degli studenti.

Casciotta di Urbino d.o.p, mozzarella Sibilla S.T.G. (Specialità Tradizionale Garantita), olio extravergine bio, pasta di semola di grano duro trafilata al bronzo bio e salame di Fabriano ( Presidio Slow Food): questi alcuni dei prodotti scelti dall’Amministrazione fabrianese per i giovanissimi cittadini.

Un percorso iniziato una manciata di mesi fa (leggi l’articolo) e che si fissa sul concetto di “Km 0”, si legge in una nota del Comune di Fabriano.

“I prodotti introdotti nelle mense scolastiche soddisfatto anche il concetto di km 0, utilizzato per sottolineare la ridotta distanza tra luogo di produzione e luogo di consumo alimentare e di filiera corta, che indica la diminuzione dei passaggi dal produttore al consumatore finale e il supporto all’agricoltura locale.

Laboratori ed educazione alimentare

L’esperienza non si limiterà alla tavola, perché andrà oltre attraverso dei laboratori tematici. Educazione alimentare, per gli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado.

“I laboratori, che inizieranno proprio nel mese di ottobre – prosegue la nota dell’Amminsitrazione – saranno realizzati grazie alla collaborazione della Federazione Cuochi Marche e di Slow Food Marche e coinvolgeranno anche i produttori locali con l’obiettivo di realizzare percorsi didattici che possano attivare la partecipazione dei bambini, stimolandoli a manipolare, annusare, degustare e quindi conoscere meglio i prodotti  per avere un rapporto sano e consapevole  con l’alimentazione”.

(redazione)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

Granpanda 03-04-20


Meteo Marche