Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / Restauro completato, la statua di Donatello tornerà in pinacoteca

Opera di grandissimo valore storico ed artistico, è stata assicurata per due milioni di euro

 

FABRIANO, 23 dicembre 2020«La statua di Donatello tornerà in città e sarà al centro di una delle sale della pinacoteca “Molajoli”, dove sarà protagonista assoluta, circondata dalle altre lignee del territorio».

Spiega così l’assessore alla cultura fabrianese Ilaria Venanzoni i “passi futuri” del San Pietro Martire, dopo essere stato per tanti anni all’interno della chiesa di San Domenico, poi nel deposito attrezzato per affrontare il post terremoto del 1997 ed aver passato gli ultimi anni a Firenze tra mostre e restauro, finalmente sulla via del ritorno.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Il percorso dell’attribuzione

La prima ipotesi di attribuzione (fine anni ‘90 del secolo scorso) a firma del critico d’arte fabrianese Fabio Marcelli, poi confermata da Giancarlo Gentilini docente di scuola dell’arte all’Università di Perugia. Con lo stesso Gentilini a sostenere che la statua aveva molti “punti di contatto” con quelle realizzate da Donatello per la sagrestia vecchia di San Lorenzo e quelle dell’ altare del Santo a Padova.

A rendere ancora più solida l’attribuzione al maestro fiorentino dell’opera, la recente mostra (Uffizi, marzo – agosto 2016 “Fece di scoltura di legname e colorì –  La scultura del Quattrocento in legno dipinto a Firenze”) curata da Alfredo Bellandi, il San Pietro Martire è stato messo a catalogo con l’attribuzione “Donatello”.

Ora solo l’attesa del trasporto verso la nuova sede espositiva (coperto dal massimo riserbo) prima di poter ammirare nuovamente l’unica opera attribuita a Donatello presente in tutte le Marche

(s.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

parafarmacia gocce di salute


Meteo Marche