Connect with us

Cronaca

JESI / Cavalcavia superstrada lesionato: va rifatto nuovo (video e foto)

Sopralluogo dei tecnici dell’Anas e di quelli del Comune, danni per un milione di euro: dal pomeriggio i lavori della bretella allo svincolo per decongestionare l’Asse Sud

JESI, 22 giugno 2020 – Il sopralluogo di stamattina al cavalcavia della superstrada Ss76, svincolo Jesi Est, le cui travi sono state pesantenente lesionate macerie ancora ammucchiate a terra – dal passaggio di un camion – camionista comunque rintracciato -, venerdì sera, un primo risultato lo ha dato.

E vale a dire, secondo il parere dei tecnici dell’Anas presenti, che la struttura va ricostruita: il danno arrecato ammonta a circa un milione di euro e, come per Ponte San Carlo, anche se per vie diverse, conviene rifarlo nuovo.

Questa situazione, ovviamente, comporta l’allestimento del cantiere e la messa in opera di una nuova rampa, in via Zanibelli, per permettere al traffico veicolare proveniente da Fabriano di uscire e rientrare immediatamente sulla 76 bypassando il cavalcavia. I lavori inizieranno nel pomeriggio. I residenti di quella zona  avranno, pertanto, come unico accesso quello dalla parte opposta, passando dietro la Rusticanella da via Moriconi e via Adeodato Pieralisi.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Come avviene allo svincolo di fronte, da Ancona con direzione Fabriano, dove da subito dopo l’incidente auto e camion uscivano per rientrare pochi metri dopo.

I tempi: tre settimane circa, e sarà oltremodo importante questa bretella provvisoria perchè allevierà in modo determinante il traffico, soprattutto pesante, che ha iniziato a riversarsi sulla città dopo la chiusura anche degli svincoli di Jesi EstCingoli e Jesi Centro.

Situazione in merito alla quale già il sindaco Massimo Bacci era intervenuto perchè si trovasse presto una soluzione in quanto Jesi non può sopportare per molto l’invasione veicolare in atto sull’Asse Sud cittadino, diventato un vero e proprio inferno da percorrere.

Al sopralluogo di questa mattina hanno partecipato, oltre ai tecnici dell’Anas compartimentale, anche l’assessore ai lavori pubblici Roberto Renzi, la dirigente dell’Area servizi tecnici del Comune, Francesca Sorbatti, il comandante della Polizia Locale, Cristian Lupidi, e il vice, Filippo Peroni.

Comandante che si appresta a redigere un’ordinanza provvisoria proprio per il tratto di strada di via Zanibelli interessato dagli imminenti lavori.

Pino Nardella

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

parafarmacia gocce di salute


Meteo Marche