Connect with us

Attualità

JESI / DEMOLIZIONE VECCHIO OSPEDALE, E DOPO CHE SUCCEDE?

L’abbattimento dei primi due edifici in primavera, le proposte in un piano articolato del consigliere JiC, Samuele Aninali: prospettive per giovani e anziani

JESI, 6 novembre 2019 – Quali prospettive dopo la demolizione del vecchio ospedale? È la questione che il consigliere Samuele Animali porterà all’attenzione dell’assise cittadina di giovedì prossimo, 7 novembre.
Intanto da Piazza Indipendenza il Comune fa sapere che entro l’anno sarà predisposto il bando per l’assegnazione dei lavori di demolizione dei due edifici lungo Viale della Vittoria.
L’Asur e l’Amministrazione comunale si sono confrontate la scorsa settimana: condivisa l’urgenza dell’intervento di demolizione.
L’Asur, a cui come noto fa carico l’intera procedura di abbattimento, ha comunicato che è in fase di completamento il progetto esecutivo per la demolizione.
«Questo significa – precisa l’Ente – di rispettare il termine di fine anno previsto per dare il via alle procedure di gara, con risorse già stanziate e a disposizione per finanziare i lavori. Di conseguenza l’apertura del cantiere per la demolizione dei primi due edifici, quelli che si affacciano su Viale della Vittoria, dovrebbe avvenire entro la prossima primavera. Ad ogni modo Asur e Comune hanno concordato di definire insieme un crono-programma, comprensivo anche della gara per la demolizione del terzo e ultimo edificio, quello dove aveva sede il laboratorio analisi e che si affaccia su Corso Matteotti».
Samuele Animali

Samuele Animali (Jesi in Comune)

Sull’ex ospedale il consigliere di Jesi in Comune chiede certezze: «Vorremmo avere  una data finalmente certa per questo evento più volte improvvidamente annunciato come imminente – spiega il consigliere di opposizione, chiedendo la partecipazione dei cittadini sulle scelte -. Si vorrebbe soprattutto conoscere a che punto è la pianificazione di quello che avverrà “dopo la famigerata demolizione e se non sembra il caso di coinvolgere il Consiglio comunale e la cittadinanza in queste fasi successive».

Al vaglio l’idea, già emersa negli ultimi mesi, di utilizzarlo per trasferirvi una scuola: «Una delle soluzioni migliori per la città potrebbe essere quella di trasformare la zona dell’ex ospedale in un campus a servizio dei numerosi istituti scolastici nelle vicinanze. E questo proponiamo di valutare seriamente. Oltre all’inevitabile parcheggio, nello spazio lasciato libero dall’immobile abbattuto potrebbero essere realizzati una serie di servizi per i giovani e per la cittadinanza. A partire, la cosa più banale, da una fermata per i trasporti pubblici urbani ed extraurbani degna di questo nome e ben organizzata. Attualmente l’uscita di scuola crea il completo caos della circolazione e mette in pericolo l’incolumità dei ragazzi».
Da non sottovalutare la collocazione strategica dell’immobile, che si integrerebbe molto bene con un corredo di esercizi commerciali «ma anche con locali pubblici da utilizzare come sale di lettura e centri di aggregazione, come era stato richiesto anche durante la seduta del Consiglio comunale dedicata al Progetto giovani. E poi per la dotazione di palestre e impianti sportivi che manca alle scuole prospicienti. Magari può anche essere l‘occasione per realizzare lo skate park, di cui la città è ancora priva, con annesso spazio verde».
vecchio ospedale viale vittoriaIl consigliere Animali proporrà un piano articolato: «La nuova progettazione segnerebbe anche il naturale raccordo con la pista ciclabile che sarebbe giunto il tempo di realizzare in Viale della Vittoria, visto che quella del Corso finisce in un vicolo cieco dal punto di vista ciclistico perché le pendenze non permettono un collegamento agevole con Zipa e San Giuseppe. La ciclabile del viale collegherebbe molto più agevolmente nord e sud della città. Parte dell’area potrebbe essere destinata a soluzioni costruttive e organizzative specificamente pensate per la popolazione anziana in costante crescita».

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  
    

news

Marche news18 minuti fa

Covid-19 / Anche oggi nuovi casi positivi sopra quota 1.000

L’ incidenza regionale cresce per il decimo giorno consecutivo e passa da 323,67 a 361,10 di Redazione Ancona, 28 settembre...

Alta Vallesina29 minuti fa

Fabriano / Whirlpool, la multinazionale non si presenta al tavolo del Mise

Dura la presa di posizione di Fiom e Cgil: «Governo utilizzi poteri speciali per fermare spregiudicatezza multinazionale» di Redazione Fabriano,...

Cronaca33 minuti fa

Jesi / Mre: una targa per ricordare il Mutuo Soccorso

L’edificio di via Garibaldi abbattuto nel 2017, al suo posto un parcheggio, la sollecitazione di Katia Mammoli: «E’ stato una...

Attualità2 ore fa

Cingoli / Il sogno rap di Matteo e Ovidiu

Per poter realizzare il videoclip musical con Martyna Smith, icona top del mondo dello spettacolo, hanno lanciato una raccolta fondi...

Alta Vallesina3 ore fa

Fabriano / Elica, approvata distribuzione di un dividendo ordinario

Francesco Casoli, Presidente di Elica: «Dopo anni di grande impegno e di duro lavoro Elica torna a remunerare» di Redazione...

Eventi & Cultura3 ore fa

Jesi / Il Sindaco riceve l’ambasciatrice di Cuba

La diplomatica in città per l’inaugurazione a Palazzo Bisaccioni della mostra dell’artista cubano Luis Alberto Saavedra Jesi, 28 settembre 2022...

Sofia raffaeli Sofia raffaeli
Attualità4 ore fa

Chiaravalle / Sofia Raffaeli al voto, l’emozione della prima volta

La campionessa del mondo di ginnastica ritmica è già rivolta ai prossimi impegni che la vedranno prima a Berlino per...

Cronaca4 ore fa

Jesi / La morte di Bruno Arena dei Fichi d’India, il ricordo di Selena Abatelli

«Con lui ci sentivamo ogni settimana e prima del Covid spesso ci incontravamo insieme a sua moglie Rosy e a suo...

Attualità4 ore fa

Cingoli / Le classi prime del “Leopardi” al Parco Avventura

Un’occasione per socializzare ma anche mettere alla prova le proprie abilità e vincere la paura, utile ai ragazzi prima di affrontare...

Alta Vallesina5 ore fa

Sassoferrato / Miracolo di via Cagli: «È bello vedere i volti di chi ci ha salvato»

La famiglia Tassi-Memoli ringrazia i Carabinieri impegnati nel salvataggio durante la terribile alluvione di Redazione Sassoferrato, 28 settembre 2022 –...

Meteo Marche