Connect with us

Cronaca

JESI / “Gioco in gioco”: il murale della Capolinea che ferma il tempo

Gioco in gioco Capolinea comunicazione via dell'orfanotrofio (3)

La “campana” e un ragazzino che guarda il telefono, passato e presente: l’idea di rendere ludica anche la scalinata di via dell’Orfanotrofio

JESI, 12 ottobre 2020 – “Gioco in gioco” è il nome del murale che campeggia in via dell’Orfanotrofio, al civico 1: zona molto frequentata per accedere al centro, l’opera è stata notata da molti che si sono fermati ad apprezzarla.
via dell'orfanotrofio jesi Capolinea muraleTanti gli attori coinvolti in questo progetto, idea dell’agenzia di comunicazione Capolinea che proprio in quel palazzo ha la sua sede e che quest’anno festeggia i 30 anni di attività.
via dell'orfanotrofio jesi Capolinea muralePiero Guerriero spiega l’intento che è «quello di valorizzare una zona del centro a beneficio della cittadinanza tutta. Il disegno è un’impronta che segna un’epoca, una riflessione sul fatto che i giochi di strada sono stati abbandonati e proprio qui si proietta l’ombra di un ragazzino con il cellulare. Ovviamente non si può tornare indietro nel tempo, l’idea è proprio quella di fotografare questo momento storico».

Oltre a Capolinea, esecutore e coordinatore dell’iniziativa patrocinata dal Comune di Jesi, hanno collaborato anche diverse realtà che hanno sede in questa zona adiacente al centro: Caparol, Apotema Costruzioni, lo studio commerciale Romagnoli, Fabio Romagnoli commercialista, la Vecchia Pizzeria, RossoIntenso Enoteca Ristorante Degusteria, il Dipartimento Dipendenze Patologiche AsurAv2, Asp Ambito 9, Oikos Onlus, Atgtp Teatro Giovani Teatro Pirata e Cometech Defibrillatori.
via dell'orfanotrofio jesi Capolinea murale«Ci tengo ad evidenziare la fattiva collaborazione con molte delle realtà di questa zona – progegue Piero Guerriero -. Con alcuni di loro, come Luca Civerchia di RossoIntenso, ci sono stati dei confronti molto interessanti, una progettualità che coincide con le stesse esigenze. Stiamo lavorando ad un altro progetto, che è da mettere a punto, quello di realizzare qui una scala didattica: la scalinata di via dell’Orfanotrofio, che andrà comunque ristrutturata, potrebbe diventare un gioco».
«Tutti i giorni, chi vive e lavora qui lo sa bene, bambini e bambine che vanno a scuola contano le scale: ispirati da questo abbiamo pensato ad eventi, anche formativi per docenti, e a dare una nuova vita alla scalinata. Il Covid-19 ha complicato le cose ma vogliamo trovare degli anticorpi morali al virus».

Andreoli immobiliare 01-07-20

Eleonora Dottori

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

parafarmacia gocce di salute


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.