Connect with us

Attualità

JESI / “CUPPARI-SALVATI”: DA LUNEDÌ GLI STUDENTI RITORNANO A PIANELLO

la via il taglio dei tigli ultracentenari

Completata la messa in sicurezza degli alberi sul viale ottocentesco di Villa Salvati, il rientro nella sede naturale dopo il forzato trasferimento a Jesi all’inizio dell’anno scolastico

JESI, 3 ottobre 2019 – Si ritorna a scuola da lunedì prossimo, 7 ottobre. Non più dalle 12.30 a Jesi, ma nella fascia oraria “normale” a Pianello Vallesina.

È la buona notizia che martedì pomeriggio hanno ricevuto le famiglie degli studenti dell’Iis “Cuppari-Salvati”, dei cui disagi per le lezioni pomeridiane avevamo parlato qui.

La scuola ha convocato un’assemblea per comunicare ai genitori e ai ragazzi dell’indirizzo Professionale per l’Agricoltura che la messa in sicurezza dei famigerati alberi del viale ottocentesco di Villa Salvati è stata – almeno per il momento – completata.

A confermarlo un ingegnere della Provincia, affiancato dal presidente della Provincia di Ancona Luigi Cerioni e dalla vice dirigente dell’Istituto.

Gli alberi non sono stati abbattuti ma attentamente controllati e posti in sicurezza, compromesso che ha dato la possibilità sia di conservare l’aspetto del viale, sia di rendere sicura la permanenza degli studenti nel plesso.

Da lunedì mattina, dunque, si torna alla normalità, con orari meno proibitivi e la possibilità di un’organizzazione logistica stabile.

(e.o.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Advertisement
loading...
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.