Connect with us

Attualità

JESI / ISOLA ECOLOGICA SMART IN PIAZZA SANSOVINO

Domani 26 ottobre incontro dimostrativo, l’assessore Cinzia Napolitano: «Miglioramento al sistema della differenziata»

JESI, 25 ottobre 2019 – L’urgenza di rispettare l’ambiente partendo dalle piccole cose è fuori discussione. Per questo Jesi è partita con l’installazione di isole ecologiche smart dal centro storico, con la prima in piazza Sansovino.

Cresce in effetti in maniera significativa la differenziata nella nostra città, sfiorando il 70%: meno di un terzo dei rifiuti è portato in discarica, fattore che ci ha portato al 28° posto tra i Comuni Ricicloni delle Marche.

Tuttavia occorre continuare a sensibilizzare – e a sanzionare, se necessario: già 150 le multe in tema di rifiuti nei primi sei mesi di quest’anno.

In questo nuovo punto di raccolta, sfruttando la tecnologia si individueranno tipologia e quantità di rifiuti differenziati da utenti controllati tramite la lettura della tessera sanitaria quanto a zone di conferimento.

In altre parole, i sacchetti già in circolazione da questo week end con codice identificativo serviranno a risalire al proprietario per controllare che la raccolta differenziata dei rifiuti sia svolta correttamente e nell’area giusta.

Una videocamera inoltre aiuterà a rintracciare chi abbandona oggetti ingombranti o indifferenziabili o al di fuori delle tre bocche del cassonetto.

Un centinaio le famiglie interessate.

Cinzia Napolitano, assessore all’Ambiente del Comune di Jesi

«Questo nuovo servizio – afferma l’assessora all’Ambiente, Cinzia Napolitano – non è che un miglioramento al sistema della differenziata per permettere alle persone di riciclare correttamente. Si affianca al porta a porta che già da anni identifica gli utenti, cosa che da ora accadrà anche in centro per monitorare quanti rifiuti una famiglia produca, anche in vista della tassazione sul peso dell’indifferenziata».

Niente di strano, dunque, sebbene innovativo: «Ci adeguiamo al sistema previsto dalla legge nazionale e al piano provinciale. Vogliamo omogeneizzare il servizio, e per iniziare si è scelto un punto in cui le persone sono più collaborative».

«I contenitori classici – continua – saranno eliminati. L’eco-isola è sicura da un punto di vista igienico e protegge dagli odori».

Domani, 26 ottobre, alle ore 10 si svolgerà un incontro informativo con dimostrazione del funzionamento dell’isola. Tessere e sacchetti saranno consegnati fino alle 13.

Elisa Ortolani

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche