Connect with us
TESTATA -

Cronaca

JESI / La solidarietà alimentare con “Spesa sospesa” della Caritas

L’iniziativa che permette di donare beni di prima necessità e cibo a lunga conservazione per le persone in difficoltà

JESI, 17 aprile 2020 – Continua la solidarietà in città, particolarmente preziosa in questo periodo di emergenza non solo sanitaria ma anche economica per molte famiglie.

Anche la Caritas diocesana ha da tempo aderito alla Spesa sospesa, iniziativa che permette a chi può di donare beni di prima necessità semplicemente mettendoli in un carrello apposito nel proprio supermercato di fiducia.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Gli esercizi che partecipano al carrello della spesa sospesa sono: Coop, Conad zona Globo, Coal di piazza Vesalio, Carrefour in piazzale Ciabotti, Eurospin, Lidl, Sì con te del centro commerciale Il Torrione.

Ogni lunedì mercoledì e venerdì i volontari della Caritas passano a ritirare le donazioni costituite da beni di prima necessità e cibo a lunga conservazione, sconsigliati cibi freschi perché facilmente deperibili.

Adesione anche da parte del Panificio Martellini, che oltre a donare il non venduto del giorno precedente ha messo a disposizione dei clienti il suo carrello della spesa sospesa, così da creare un punto raccolta con donazioni dei privati.

«Ringraziamo i negozi, i volontari e soprattutto i clienti – dice la Caritas – che facendo spesa ci aiutano nel soddisfare le tante richieste».

Elisa Ortolani

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi