Connect with us

Eventi & Cultura

JESI / L’Arma di Cavalleria celebra oggi la propria Festa (video)

Romano Bartera

Rinviati tutti gli appuntamenti a causa dell’emergenza sanitaria, Romano Bartera: «Il coraggio di tutti per un futuro migliore»

JESI, 30 ottobre 2020 – Ricorre oggi la Festa dell’Arma di Cavalleria, ricorrenza della battaglia di Pozzuolo del Friuli del 29 e 30 ottobre 1917, Arma che anche nella nostra città ha una propria sezione dedicata al Colonnello M.se Antonio Trionfi Honorati, della quale Gianni Ginesi è presidente.

Anche l’attività sociale degli iscritti è stata interrotta in questo periodo di emergenza sanitaria, attività che prevedeva, tra l’altro, proprio in questi giorni, il festeggiamento del patrono San Giorgio, con una manifestazione di equitazione nei campi verdi del Circolo Cittadino – tra l’altro chiuso anch’esso, da ieri, sino al 24 novembre, continua solo il tennis per i tesserati alla Federazione – manifestazione già rimandata il 23 aprile scorso, ricorrenza del santo, sempre causa covid.

«I nostri valori – afferma Romano Bartera (foto in primo piano), consigliere nazionale e presidente regionale del sodalizio -, il nostro coraggio e quello di tutti, in una giornata storica come questa, possa riconquistarci la fiducia necessaria per un futuro migliore del nostro Paese, così fortemente impegnato ad arginare questa emergenza sanitaria. E, in particolare, il mio pensiero è rivolto ai giovani perché saranno affidati a loro gli anni che verranno».

 

Romano Bartera

Romano Bartera e Giovanni Martines Augusti

In programma c’era anche, domenica primo novembre, una serata concerto – a scopo benefico con una raccolta fondi da destinare al Comune di Trecastelli per un pulmino scolastico attrezzato anti covid – , celebrativa del 4 novembre, Festa delle Forze Armate e ricorrenza della vittoria italiana contro gli austro-ungarici nella Prima Guerra Mondiale, ma anche questa è stata rinviata.

L’evento, organizzato dalla sezione jesina e da quella di Senigallia, “Rgt Lancieri di Milano 7º“, presidente conte Giovanni Martines Augusti, avrebbe dovuto tenersi nel suggestivo teatro della chiesa della nobile famiglia Augusti, in stile vanvitelliano – intitolata a San Francesco d’Assisi e a Santa Timotea – presso la residenza di Brugnetto.

(p.n.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.