Connect with us

Cronaca

JESI / Movida sicura, il ritorno dei vigilantes in centro

Aderiscono cinque locali al progetto della Cna “Jesi città sicura” in collaborazione con Mondialpol, previsti due bagni e l’avvio della video sorveglianza

JESI, 26 novembre 2021Tornano da domani, sabato 27 novembre, due vigilantes a presidio del centro cittadino dalle 23 alle 5: si tratta della seconda fase del progetto Jesi città sicura.

Sono cinque i locali del centro ad aderire (La picca, Hemingway, Transylvania Vinyl Bar, Birreria Sant’Agostino e Caffè Imperiale) con il sostegno della Cna in collaborazione con Vedetta 2 Mondialpol.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Per contenere gli eccessi del week end sono previsti anche due bagni: «Uno autopulente a Porta Valle, a pagamento, e l’altro quello dell’albergo diurno – ha spiegato l’assessore al commercio Ugo Coltorti -. Abbiamo raddoppiato gli orari di pulizia del centro e inizieremo con le telecamere. Questa è la strada giusta».

Franco Barchiesi, Franco Varano e Ugo Coltorti

I vigilantes opereranno il sabato, da domani fino al 18 dicembre, in collaborazione con le forze dell’ordine, riferimento essenziale soprattutto in caso di difficoltà nella gestione degli eccessi.

«Presidieranno le zone più “calde”, con particolare attenzione per le aree dei locali aderenti, interverranno anche in caso di assembramenti e su richiesta degli stessi esercenti – ha spiegato Franco Varano, direttore Mondialpol -. Negli scorsi week end sono stati contenuti tentativi di rissa, lo scorso week end non c’eravamo e abbiamo visto come è finita».

La Cna sostiene il progetto anche sotto profilo economico.

«Aiutiamo quindi i locali, questo è fare squadra», ha aggiunto Franco Barchiesi presidente Cna di Jesi, cui ha fatto eco il collega Massimiliano Santini di Ancona: «La sicurezza è un bene comune, dobbiamo lavorare serenamente soprattutto adesso che il Natale è alle porte e conciliare le esigenze dei residenti».

Eleonora Dottori

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche

Condividi