Connect with us

Attualità

JESI / QUARTIERE CHE VAI, BICICLETTA (ABBANDONATA) CHE TROVI

si allarga il fenomeno delle bici abbandonate

Il fenomeno delle bici abbandonate si è esteso in tutti i rioni e il campionario è molto vasto perché si trova di tutto, comprese quelle con pedalata assistita

JESI, 6 novembre 2019 – Sono sempre di più i cittadini che abbandonano le biciclette una volta raggiunta la zona più vicina al luogo di destinazione; questa volta, però, chi si è disfatto delle due ruote non ha scelto soltanto una normale bici; oltre a questa, infatti, anche un velocipede motorizzato “Esperial”.

L’ultimo ritrovamento, avvenuto ieri sera, è di velocipedi accostati alla parete che fiancheggia Porta Garibaldi, al termine della Costa del Fortino. A quanto è possibile capire le due bici potrebbero essere state abbandonate da una stessa persona o ad una coppia poiché sono legate assieme; l’unica differenza evidente sta nel fatto che la bicicletta elettrica risulta priva del sellino, cosa invece presente nella sua “compagna”.

Con quest’ultimo rinvenimento salgono a cinque quelle che ancora rimangono nel sito dove sono state viste la prima volta; una è “parcheggiata” all’ingresso della galleria che porta all’ascensore di via Castelfidardo, l’altra nei giardini della ex Saffa, una terza è nascosta tra i rami del piazzale antistante la palestra “Carducci”, la quarta si trova abbandonata a terra in una aiuola dei giardini “Sacco Vanzetti” e l’ultima, come detto, a Porta Garibaldi.

(s. b.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Advertisement
loading...
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.