Connect with us

Lettere & Opinioni

Jesi / Questa società deve essere profondamente cambiata

Riflessione degli anarchici dopo i fatti di Civitanova Marche: Alika vittima di un sistema becero che schiaccia tutto e tutti

Jesi, 4 agosto 2022 – Una società non risulta povera soltanto perché la maggior parte della popolazione non ha un reddito sufficiente a sopravvivere. Siamo sempre più poveri perché, oltre ad avere meno denaro in tasca, abbiamo sempre meno possibilità di migliorare il nostro futuro e quello di chi verrà dopo di noi.

Del resto l’economia corre veloce, e per non farsi schiacciare oggi, troppo spesso siamo obbligati a rinunciare a una istruzione adeguata, a una sanità pubblica efficace ed efficiente, a tutti quei servizi che nel tempo possono rendere la società di cui facciamo parte più giusta, perché ci consentirebbe di alzare lo sguardo verso gli altri intorno a noi.

Alika sarà invece l’ennesimo sacrificio umano inutile sull’altare di una società povera, ignorante e violenta. Ce ne dispiace per la famiglia e per i suoi cari, per le comunità di immigrati di questo e di tutti i paesi, e per ogni sfruttato di questo presente che sa di essere un… Alika, come tanti, vittima non tanto di un alienato mentale, ma di un sistema becero che schiaccia tutto e tutti, offrendo soluzioni dal respiro corto e malsano. Facile che qualcuno spaccerà per proposta innovativa l’internamento manicomiale, mentre altri si stracceranno le vesti in nome delle verità sociali, dimenticando i propri fallimenti ed incapacità dirigenziali. Al supermercato della politica stracciona e viscerale, ognuno proverà a piazzare il proprio prodotto, di notizia in notizia, come sciacalli dell’informazione.

Eppure la politica, per gli sfruttati di sempre, per i neri di ogni colore, non è mai stato un prodotto da dover ordinare in qualche piattaforma online, è già presente in ciascuno di noi quale espressione del fare e decidere insieme, per questo non può bastarci l’ennesima manifestazione in strada (col rischio di placare solo pelose coscienze), non può` bastarci una giusta e necessaria protesta e solidarietà per ricordare Alika, perché ogni giorno abbiamo vittime da difendere e rivendicare: sul lavoro e in guerra, sulle strade e nei servizi negati.

Questa società deve essere profondamente cambiata, non si può più restare soli di fronte alla violenza dell’odio e del profitto, bisogna ricominciare a dare una risposta collettiva ai problemi quotidiani, difendersi da essi in modo organizzato, non cedere alla paura e allo sconforto.

Questa società è fatta da chi lavora e lotta ogni giorno, ama e vive con gli altri, spera e sogna un mondo dove i propri figli non vengano portati via dalle miserie generate dai signori del potere politico ed economico.

Qualcuno può continuare a vivere a Civitanova quale espressione di una provincia meschina e crudele, uguale ai luoghi in cui vivono i patrioti “figli d’Itaglia”, forti con i deboli e deboli con i forti.

Qualcuno deve continuare a vivere a Civitanova quale espressione di un mondo che non può più essere rubato e violentato da nessun dio della guerra, da nessun duce della politica, da nessun padrone.

Fai – Federazione Anarchica Italiana
   Sez. “M. Bakunin” – Jesi
   Sez. “F. Ferrer” – Chiaravalle

©riproduzione riservata

Condividi
  
    

news

Cronaca18 minuti fa

Jesi / Picchiato e rapinato per strada, la Polizia individua i due giovani presunti autori

Si erano allontanati a bordo di un’auto dopo l’aggressione: le indagini hanno permesso di arrivare alla loro identificazione Jesi, 18...

Breaking news37 minuti fa

Covid-19 / Nelle Marche 2 decessi e ricoveri intensivi in salita

Cresce anche il numero dei pazienti in osservazione nei pronto soccorso regionali Ancona, 18 agosto 2022 – Nelle Marche confermata...

Alta Vallesina3 ore fa

Fabriano / Note e passione: ecco la nona edizione di FabriJazz

Concerti e lezioni per un città che si vuole muovere a ritmo di jazz Fabriano, 18 agosto 2022 – La...

Alta Vallesina4 ore fa

Sassoferrato / Picchia selvaggiamente minorenne al bar, denunciata

La polizia ha denunciato una 30enne della zona che ha aggredito la minorenne probabilmente sotto l’influsso di alcolici Sasssoferrato, 18...

Cronaca7 ore fa

Jesi / Urgenze e partecipazione: le priorità dell’assessore Valeria Melappioni

Delega ai lavori pubblici, spiega quali sono le sue linee guida: «Superare la logica del singolo intervento e progettare» Jesi,...

Breaking news7 ore fa

Senigallia / Tragedia lungo i binari, padre e figlio muoiono investiti dal treno

Da accertare le cause che hanno portato al mortale epilogo intorno alle 21 di ieri, traffico ferroviario a lungo interrotto...

Cronaca7 ore fa

Jesi / Palazzo Battaglia, scale mobili in “scadenza”

Una volta dismessi, e previo accordo con la proprietà del palazzo, saranno installati nuovi impianti di risalita Jesi, 18 agosto...

Alta Vallesina7 ore fa

Chiaravalle / Musicoterapia per i nonnini della residenza protetta “La Ginestra”

Soddisfatta la direttrice Maria Luisa Tumino: «È stato un momento di grande gioia e di riavvicinamento all’esterno e alla comunità...

Attualità7 ore fa

Falconara / Via VIII Marzo, partono i lavori di riqualificazione

Divieto di transito e di sosta anche in via La Corta, cantiere aperto da lunedì 22 agosto, oltre a ripristinare...

Eventi & Cultura7 ore fa

Jesi / Il ritorno del cinema all’aperto per la rassegna “Aria fresca”

Con “In viaggio verso un sogno” hanno preso il via le proiezioni in Piazza delle Monachette: prossimi appuntamenti martedì 23...

Meteo Marche