Connect with us

Cronaca

JESI / San Vincenzo de’ Paoli, la solidarietà in questo tempo sospeso

videoconferenza zoom risultati raccolta solidale di Pasqua

In molti hanno aderito alla raccolta pasquale delle uova destinate ai bambini bisognosi, in programma altre iniziative

JESI, 21 aprile 2021 –  Sono 190 le uova donate alla raccolta solidale di Pasqua che hanno reso davvero felici i bambini e le famiglie in condizione di indigenza della città. L’iniziativa, conclusa il 3 aprile, è stata organizzata dalla San Vincenzo de’ Paoli di Jesi con il sostegno della Croce Rossa Italiana, il Rotaract, l’Avulss e l’Associazione ImpAct.

pasqua solidale locandina

Le uova di cioccolato sono state così distribuite: 75 all’associazione San Vincenzo, 40 ai ragazzini seguiti dalla Caritas, 20 all’Asp Ambito 9, 20 destinate ai Servizi sociali, 15 al reparto di pediatria dell’ospedale “Carlo Urbani“, 20 ai tre insediamenti rom presenti a Jesi (dietro al ristorante Rusticanella, ai giostrai del parco divertimenti e in via Carlo Marx). Altre 20 sono state consegnati anche a utenti occasionali.

Andreoli immobiliare 01-07-20
slide videoconferenza zoom risultati raccolta solidale di Pasqua

«Un appello accolto con spirito di comunità e partecipazione: una signora è venuta con le sue due bambine a portare due uova di Pasqua in parrocchia – racconta Gabriele Cinti, presidente della conferenza di San Vincenzo de’ Paoli alla videoconferenza Zoom indetta per comunicare i risultati -, questo mi ha fatto molto piacere. Un altro evento che mi è rimasto impresso è stato quando siamo stati al campo rom. Il sorriso e la gioia dei bambini quando gli abbiamo dato le uova… non ha assolutamente prezzo».

slide videoconferenza zoom risultati raccolta solidale di Pasqua

«Le Marche sono una realtà ricca di associazioni di volontariato – spiega il consigliere regionale Mirko Bilò – ne abbiamo circa 2.500. Negli anni passati ho avuto la fortuna di conoscerne tante, ma la San Vincenzo de’ Paoli mi ha colpito particolarmente, per le azioni messe in campo e per l’impegno. La situazione complessiva è preoccupante e si è aggravata molto a livello nazionale: 1 milione di persone in povertà assoluta, un aumento rispetto all’anno precedente, dovuto soprattutto all’emergenza pandemica».

slide videoconferenza zoom risultati raccolta solidale di Pasqua

«Come presidente del Rotaract – commenta Andrea Marasca -, porto il pensiero di tutto il Club e ci impegneremo a fare sicuramente molto di più. Già da subito stiamo cercando di trovare nuove leve sia economiche che sociali che possano darci una mano. Da parte nostra ci sarà sempre il massimo appoggio a queste attività che hanno un valore enorme».

slide videoconferenza zoom risultati raccolta solidale di Pasqua

Presente alla videoconferenza, tra gli alri anche Antonio Mastrovincezo, consigliere regionale ed ex presidente del Consiglio marchigiano, anche l’assessora Marialuisa Quaglieri: «Ringrazio la San Vincenzo per il l’importante lavoro svolto e le altre associazioni unite in supporto. Sono realtà come queste che riescono a dare un grande impulso al territorio. Ringrazio anche per il collegamento che continua a esistere con i servizi sociali e l’Asp che ci permette di essere sempre presenti e di svolgere un servizio ottimo per le persone che sono in estrema difficoltà. I progetti di questo tipo sono fondamentali per portare un aiuto, un dono, alle persone che hanno bisogno di essere sostenute».

videoconferenza zoom risultati raccolta solidale di Pasqua

«Ringrazio per aver pensato a me – il messaggio del cardinale Edoardo Menichelli, arcivescovo emerito di Ancona – Osimo che non ha potuto essere in video conferenza -. Lieto per la vostra testimonianza di servizio e di carità ispirata a un grande Santo che considerava il servizio ai poveri come servizio fatto a Dio. La famiglia? Il primo dono di Dio alla comunità umana. Il dono da custidire, da aiutare e da difendere dentro una cultura che non ama la famiglia. Mi scuso. Disponibile per altre occasioni. Cordialmente don Edoardo».

Tra gli appuntamenti futuri della San Vincenzo de’ Paoli una raccolta fondi in presenza, su appuntamento, con sistema PayPal. Sono stati presi inoltre altri accordi con i centri commerciali: nuovi carrelli partiranno la prossima settimana e saranno attivi al Coal Cri di piazza del Vesalio, al Conad, alla drogheria Copparoni e ai Sì con te di via Fausto Coppi e di via Rossini.

 Partirà a breve anche un corso di formazione, per i volontari che hanno deciso di mettersi a disposizione dell’associazione. La partecipazione è estesa ad esterni e a chiunque vorrà aggiungersi per rendere ancora più grande l’impatto sulla vita delle persone. In ultimo, da annoverare l’idea di un gruppo di ascolto in collaborazione con un’assistente sociale e uno psicologo, per discutere di come affrontare questo doloroso “tempo sospeso“.

Cora Ceccarelli

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche