Connect with us

Attualità

JESI / SCRUTATORI DEI SEGGI: VA RIVISTO IL CRITERIO DI SCELTA

Secondo il leghista Marco Giampaoletti occorre agevolare studenti e disoccupati dando anche spazio a tutti i nominativi

JESI, 21 novembre 2019 – Con una mozione che sarà presentata al prossimo Consiglio comunale, il leghista Marco Giampaoletti chiede che vengano rivisti i criteri per la scelta degli scrutatori dei seggi.

«Molti cittadini si sono lamentati che diversi scrutatori hanno già un lavoro e devono prendere un permesso perché sono stati scelti dall’elenco senza fare la cancellazione – fa sapere il consigliere di opposizione -. Nonostante si proceda tramite sorteggio dei nominativi che sono iscritti nell’albo delle persone idonee tramite programma informatico senza nessun vincolo relativo alla professione, nel leggere gli elenchi pubblicati sul sito del Comune i nominativi delle ultime tornate elettorali risultano ripetersi più volte».

L’ufficio anagrafe di via Mura Occidentali

Per diventare scrutatore di seggio elettorale bisogna presentare domanda entro il 30 novembre di ogni anno, presso l’ufficio dell’anagrafe del Comune dove si è registrati per il seggio elettorale.

L’iscrizione all’albo è gratuita ma si devono avere i seguenti requisiti: essere maggiorenni, avere meno di 70 anni, avere la cittadinanza italiana, aver frequentato le scuole dell’obbligo, essere iscritti alle liste elettorali del Comune. La richiesta del consigliere è quella di cambiare il criterio della scelta degli scrutatori con l’aggiornamento delle domande di iscrizione in modo da sapere la situazione dell’iscritto prima dell’estrazione.  Lo scopo sarebbe quello di controllare lo stato di occupazione per agevolare studenti e disoccupati anche tramite l’ufficio di collocamento.

«Lo scrutatore che è già stato estratto – conclude – non dovrà essere inserito per almeno due estrazioni in modo da dare spazio agli altri nominativi presenti nell’albo».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi