Connect with us

Attualità

MAIOLATI S. / Il Sindaco Consoli traccia un bilancio e guarda al futuro

Tanti gli argomenti, dal Covid alle opere pubbliche, trattati nell’intervista al nostro giornale

MAIOLATI SPONTINI, 6 gennaio 2021 – Con il 2020 alle spalle, abbiamo chiesto al Sindaco di Maiolati Spontini, Tiziano Consoli di tracciare un bilancio sull’azione amministrativa svolta, con visione sui progetti in divenire.

Sindaco, facciamo il punto sulla situazione pandemica. Come la state affrontando?

A partire dalla prima fase del Covid  abbiamo messo in campo una serie di iniziative importanti, sostenendo le attività che avevano dovuto subire le chiusure forzate con lo stanziamento di 25.000 euro, e a tutta la cittadinanza abbiamo consegnato le mascherine. A quel punto sono stati fatti interventi a favore delle associazioni, con la garanzia della sanificazione dei locali e lo sgravio degli impegni economici, come indennità e canoni d’affitto. Parallelamente, in collaborazione con l’associazione dei medici di base della Vallesina, siamo partiti con i piani vaccinali anti influenzali. Ora abbiamo proceduto con la maxi operazione di screening  della popolazione studentesca del polo Mics, con numeri in crescita.

Andando oltre al Covid, che ovviamente ha segnato la vita pubblica, che anno è stato il 2020 per l’Amministrazione comunale?

Positivo. Sono partite le attività di pianificazione degli interventi manutentivi sulla rete stradale: dal rifacimento della segnaletica all’avvio dell’implementazione dell’illuminazione pubblica, da via Clementina sud e via fiume. Stiamo organizzando delle manutenzioni straordinarie a Maiolati paese per il rifacimento di alcuni tratti di marciapiedi. Abbiamo fatto l’efficientamento  energetico dei campi sportivi comunali. Inoltre, insieme alla Fondazione Pergolesi Spontini, stiamo programmando l’anniversario numero 250 della nascita di Gaspare Spontini, e dovremmo essere riusciti a inserire i festeggiamenti all’ interno del Dpef della Regione Marche: un risultato molto importante. Nel 2020 abbiamo fatto partire la gara per la realizzazione della palestra comunale, che contiamo di inaugurare a fine 2021, e destinato ulteriori fondi per la realizzazione del quinto stralcio funzionale della scuola, ovvero le aule musicali. 

Sull’esposizione dei numeri non avete trovato convergenza con l’opposizione. Qual è la situazione del bilancio comunale?

Nella programmazione triennale 2019-2022 abbiamo risolto le questioni relative alla parte corrente. Il 2020 si è chiuso con un esercizio finanziario positivo. Bisogna tener conto che nel 2019 il bilancio era già stato richiamato dalla Prefettura. Ora contiamo di rimettere in ordine anche il 2021, anche perché ci siamo trovati con una previsione di spesa sul sociale al di sotto dei 200.000 euro, mentre noi  abbiamo impiegato 270.000 euro, compiendo sforzi per garantire un bilancio oggettivo, certo e sicuro, senza andare a incidere sulle situazioni delle persone più deboli. Ora, non avendo più l’introito derivante dal canone della discarica, dobbiamo attendere le autorizzazioni della Provincia circa la realizzazione dell’impianto per la gestione del percolato, che ci permetterebbe di attingere a fondi maggiormente accantonati, dando garanzie quindi anche a livello di investimenti. In più, stiamo riprendendo in mano la questione delle autorizzazioni ambientali integrate, dovendo riproporre il progetto di copertura della discarica. Fermo restando che porteremo avanti tutte le iniziative di riqualificazione.

Dal punto di vista dell’ordine pubblico, quello passato è stato un anno delicato. Preoccupato della situazione?

La situazione desta attenzione, ma è sotto controllo, almeno rispetto a quelle situazioni annose che si sono verificate a seguito di comportamenti aggressivi di alcune persone verso altre. Stiamo lavorando in modo serrato. Rispetto agli altri interventi per l’ordine pubblico, partiremo con un investimento di circa 40.000 euro per l’introduzione di sistemi di videosorveglianza su tutta l’area comunale. Anche per la circolazione stradale stiamo studiando una serie di interventi per impedire, specie nel periodo estivo, il traffico di mezzi e motocicli che possono recare disturbo alle persone

Ci sono spiragli per la riapertura del negozio di generi alimentari a Maiolati ?

Stiamo lavorando per la creazione di uno spazio vendita di alimentari con il coinvolgimento dei circoli. Da parte nostra, erogheremo un contributo per l’acquisto di materiale funzionale all’attività. Siamo in contatto anche con alcune persone che potrebbero essere interessate al progetto. Anche rispetto alla Casa dell’olio a breve faremo partire il bando per riqualificare l’attività, in modo che il futuro gestore possa realizzare anche una fattoria didattica. Credo che il 2021 possa essere l’anno giusto per concludere entrambe le operazioni

Marco Pigliapoco

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

Granpanda 03-04-20


Meteo Marche