Connect with us

Attualità

MAIOLATI S. / La maggioranza fa quadrato intorno al Sindaco

Sulla questione fondi ministeriali “Insieme per i cittadini” risponde alle accuse di “Percorso Civico” e presenta un’interrogazione

MAIOLATI SPONTINI, 17 marzo 2021 – La discussione sui fondi ministeriali da agganciare continua a tenere banco. La maggioranza consiliare rappresentata dalla lista Insieme per i cittadini, risponde alle accuse piovute da Percorso Civico, che per primo ha messo in campo la questione e poi si è dichiarato insoddisfatto dalle argomentazioni addotte dal sindaco Tiziano Consoli:

«Sembra oramai diventato uno stile di Percorso Civico che per giustificare la sua presenza o far notare le sue azioni di minoranza agguerrita priva di sostanza, ponga delle questioni poco veritiere e tendenziosamente non corrette – attaccano da Insieme per i cittadini -,  anche perché al di là di qualche sprazzo di fievole vitalità nessuno altrimenti ne potrebbe notare la presenza». 

«Ma quello che questa volta fa veramente scalpore a tal punto da quasi ridere tragicamente è che la stessa legge alla quale si appellano esisteva anche nel 2018 e 2019 e ci sarebbe stata anche all’epoca la possibilità di accedere a quei fondi. Se così fosse, è come se Percorso Civico rivolgesse le stesse accuse e insinuazioni alla precedente Amministrazione, di cui tra l’altro le proprie esponenti ricoprivano prima l’incarico di assessore e vice sindaco! Sarebbe proprio incredibile».


Sul tema, il capogruppo di Insieme per i cittadini, Italo Luconi, ha presentato un’apposita interrogazione: «Nello specifico, vorrei accertarmi del fatto che, come dichiarato dal Sindaco, nessun finanziamento o contributo sia stato veramente perduto, appurato il fatto che i fondi stanziati dal Ministero dell’Interno siano strutturalmente disponibili anche negli anni a venire. Inoltre mi risulta che tali fondi ministeriali fossero già presenti negli anni precedenti. L’Art. 1- Comma 853 della finanziaria 2018 entrato in vigore dal 1/1/2018 riportava: “Al fine di favorire gli investimenti, per il triennio 2018-2020, sono assegnati ai Comuni che non risultano beneficiare delle risorse di cui all’articolo 1, comma 974, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, contributi per interventi riferiti a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio, nel limite complessivo di 150 milioni di euro per l’anno 2018, 300 milioni di euro per l’anno 2019 e 400 milioni di euro per l’anno 2020”».

«Sicuramente la precedente Amministrazione ha presentato dei progetti finanziabili con detti fondi. Pertanto chiedo quali progetti sono stati presentati e quali finanziamenti il Comune abbia ottenuto negli anni 2018 e 2019».

(m.p.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche

MAIOLATI S. / Consoli: «Nessun fondo ministeriale è stato perduto»
Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche