Connect with us

Tendenze

Poggio San Marcello / Da 50 anni “In Verdicchio Veritas” con l’azienda agricola Sartarelli

Andreoli immobiliare 01-07-20

Storia coraggiosa e appassionante, fatta di tigna marchigiana che nel tempo ha consolidato i valori di Ferruccio, il fondatore

di Giovanni Filosa

La storia che vi andiamo a raccontare su di una azienda agricola che ha nel suo motto “In Verdicchio veritas”,  è quella di un “Gruppo familiare e di lavoro”, l’Azienda Sartarelli, a Poggio San Marcello, che non accantona in angoli lontani della mente, anzi le ama, le sue radici, quelle che l’hanno portata a compiere 50 anni di vita che saranno festeggiati nel 2023, cioè in questo anno, perché Covid e altri impedimenti non hanno permesso di programmare eventi che fossero degni di ricordare, con la felicità e l’orgoglio doverosi, questo traguardo.

Il cuore? Si legge nel profilo che «per raccontare la nostra azienda dobbiamo partire dal cuore. Quello di nonno Ferruccio Sartarelli, che era cuor di leone ma anche cuore d’oro. Apprezzato panettiere prima, imprenditore poi, fu uno stimato benefattore e un mecenate sia nei confronti delle istituzioni che dei meno abbienti. È grazie a uno spiccato spirito pioneristico se, nel 1972, Ferruccio decide di investire nella sua più grande passione, trasformandola nella sua più grande sfida, la produzione di vino Verdicchio di qualità. Questo dopo che, per amore della moglie Matilde, aveva abbandonato definitivamente l’idea di trasferirsi in Argentina dedicando buona parte del suo tempo per fare del Verdicchio – all’epoca considerato solo come vino da tavola adatto alle grandi quantità – un prodotto di assoluta eccellenza».

Inizia così la storia coraggiosa e appassionante, fatta di tigna marchigianadell’azienda Sartarelli che, nel tempo, ha voluto consolidare i valori di Ferruccio, cioè qualità, competenza, caparbietà e affidabilità. 

«Le cose migliori – mi dice la giovane Caterina – sono realizzate da una squadra. La nostra squadra è, in primis, la nostra famiglia».

Vale a dire Donatella, Patrizio, Caterina e Tommaso. A seguire le orme di nonno Ferruccio, occupandosi personalmente dell’azienda, è la figlia Donatella assieme al marito Patrizio. Anche per loro l’inizio non fu semplice, ma alla fine passione, tenacia, coraggio e amore generalmente prevalgono. Insieme ci sono i figli, ciascuno con specifiche competenze e una gran passione per questo lavoro: Caterina si occupa dell’export, mentre Tommaso è uno stimato enologo

«E nelle fasi di lavorazione in cantina e nei vigneti – dice Caterina – dalla potatura alla vendemmia, ci accompagnano l’impegno e la dedizione costante dei nostri collaboratori. Lavoriamo tutti nella stessa direzione, proprio come un meccanismo ben oliato in cui ogni singola parte è imprescindibile». 

Negli anni i Sartarelli hanno realizzato una struttura che accomuna forme modernissime ed essenziali alle curve e ai declivi delle colline che producono il loro prezioso nettare, a sinistra in lontananza il mare, a destra il San Vicino. Una struttura accogliente, creata anche per ospitare sempre affollate manifestazioni culturali, che esaltano la poesia, la musica, la letteratura accanto alla “cultura del loro vino”.

Sono previsti, nel grande salone dedicato, diversi incontri nel corso dell’anno del cinquantesimo, con il Gruppo di lavoro, coi venditori stranieri, con tanti amici, col pubblico. I prodotti Sartarelli girano in mezzo mondo, l’ultimo nato, il Milletta, ha visto i … calici proprio nell’anno del 50esimo anniversario della fondazione dell’azienda vitivinicola Sartarelli.

Gli altri vini? Dai, dal Brut ai Balciana, al Classico, al Tralivio all’olio, alle grappe. Mi fermo qui. Caterina, nel video che segue, ci ha raccontato anche un affettuoso aneddoto sul vino “Milletta”.

©riproduzione riservata

Condividi
  
    
Continua a leggere
Lascia un commento
0 0 voti
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

news

Cronaca26 minuti fa

Jesi / Deceduto Franco Morici, con lui scompare un grande interprete della jesinità

Se ne va un volto buono della città, il Sanpietrino doc, l’attore, il ricordo del sindaco Fiordelmondo Jesi, 27 gennaio...

Cronaca54 minuti fa

Jesi / Giorno della Memoria, corona deposta nell’atrio del Comune

L’assessore Luca Brecciaroli ha deposto una corona d’alloro dinanzi alla lapide posta nell’atrio della residenza municipale di Redazione Jesi, 27...

Matelica Basket Seria A2 Matelica Basket Seria A2
Alta Vallesina2 ore fa

Basket Femminile A2 / Matelica a Vigarano per vincere ancora

La squadra di Coach Cutugno punta ad un nuovo blitz in trasferta di Redazione Matelica, 27 gennaio 2023 – Nella...

Cronaca5 ore fa

Jesi / Croce Verde in Consiglio comunale, il progetto “Le tue mani sul cuore”

L’installazione di due defibrillatori a Mazzangrugno e Castelrosino: «Aiutiamo le località discriminate dalla distanza», il ringraziamento dell’assise cittadina per il...

Cronaca5 ore fa

Fabriano / Espulso irregolare e fermati pregiudicati con precedenti per droga

Controlli straordinari del territorio disposti dal Questore di Ancona con l’ausilio del Reparto di Prevenzione Crimine di Perugia Fabriano, 27 gennaio 2023...

Alta Vallesina6 ore fa

Fabriano / Bilancio, investimenti e opere pubbliche

Nel documento varato martedì dal consiglio comunale previsti un gran numero di interventi di Redazione Fabriano, 27 gennaio 2023 –...

Attualità6 ore fa

Pianello Vallesina / Giornata della memoria, studenti alla sala polivalente

Appuntamento oggi alle 18 con l’iniziativa che propone “All’inferno si martella. L’ossessione del suono nei lager” Pianello Vallesina, 27 gennaio...

Cronaca11 ore fa

Jesi / Sottopasso di via Marconi, incuria e incidenti

In Consiglio comunale l’interrogazione dei Repubblicani europei: «Con la chiusura del ponte San Carlo, avremo mesi di respiro per valutare...

Cronaca11 ore fa

Jesi / Alberi Viale della Vittoria, prove di trazione

Iniziata la verifica necessaria per valutarne la sicurezza, riduzione della carreggiata Jesi, 27 gennaio 2023 – Iniziare ieri e proseguiranno...

Attualità11 ore fa

Castelplanio / Via Roma: «Viabilità da mettere in sicurezza»

L’appello di una residente di Macine che riporta il pensiero di tutti: «Quel tratto di strada è pericoloso, si intervenga...

Meteo Marche

0
Would love your thoughts, please comment.x