Connect with us

Attualità

S. MARIA NUOVA / Lavori pubblici, in attesa della fibra ottica

Nel frattempo interventi in Piazza Magagnini, al torrione e per la sistemazione del dissesto idrogeologico a Collina

SANTA MARIA NUOVA, 15 aprile 2021 – Iniziati altri importanti lavori pubblici sul territorio comunale. Oltre agli interventi in Piazza Magagnini, infatti, si lavora anche al torrione, con finanziamento della Regione Marche di 130.000 euro e per la sistemazione del dissesto idrogeologico nel versante nord di Collina, via Querciabella – via Moreschi, per altri 750.000 euro finanziati dal Ministero dell’Interno.

«Purtroppo la concentrazione di tutti i lavori in questo periodo – sottolinea l’Amministrazione comunale – è stata determinata  dalla situazione pandemica che ha creato ritardi nei vari iter burocratici con conseguenti complicazioni anche per gli stessi uffici comunali che dovranno seguire contemporaneamente i lavori di importanti opere (2,5 milioni di euro). La pandemia ha inciso e sta incidendo in modo determinate nel calendario delle opere pubbliche programmate nel 2020 e in questo anno. Lo stesso teatro comunale, i cui lavori sono ultimati oramai da mesi, dovrà attendere ancora per essere inaugurato». 

L’attenzione è anche rivolta all’installazione della fibra ottica.

SANTA MARIA NUOVA / Piazza Magagnini, al via la riqualificazione

«Ogni volta che si parla di opere pubbliche ci sono cittadini che chiedono della fibra nel nostro Comune. L’Amministrazione comunale fin dal 2017, subito dopo l’insediamento, si è interessata della questione. L’installazione della fibra su tutto il territorio nazionale non viene gestita dai Comuni, che hanno il solo compito di fornire le proprie infrastrutture per agevolarne la messa in opera, ma dal Ministero dello Sviluppo Economico e dalle Regioni. Nella priorità dei tempi ha un posto molto importante la situazione del territorio comunale come la presenza di numerosi insediamenti produttivi che purtroppo noi non abbiamo».

«Il 25 marzo scorso c’è stato un confronto fra il Comune, la Regione Marche e Open Fiber nel quale è stato confermata, da parte di Open Fiber, la conclusione del progetto esecutivo, che verrà ora sottoposto alla valutazione degli organi competenti per procedere poi con i lavori. In questo 2021 dovrebbero (il condizionale è d’obbligo!) iniziare i lavori e nel 2022 terminare con il collegamento di 1.977 punti fra abitazioni, edifici pubblici e privati».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche