Connect with us

Eventi & Cultura

STAFFOLO / Grande successo per la prima “Castagnata”

Bellissima iniziativa nel pieno rispetto delle norme igienico-sanitarie organizzata dal giovanissimo gruppo della Pro Loco

STAFFOLO, 18 novembre 2021 – È stato necessario l’intervento di Mary Poppins per far rientrare nel libro delle fiabe i tanti personaggi Disney che domenica scorsa 14 novembre hanno popolato le vie del centro storico di Staffolo, in occasione della Prima Castagnata organizzata nel borgo marchigiano.

Ebbene sì, Cenerentola con il suo principe, Ariel, Aladin, Bella e la Bestia e tantissimi altri sono venuti a far visita alla comunità staffolana regalando un pomeriggio di sogni e magia a grandi e piccini. Questi ultimi hanno preso parte attiva alla parata delle maschere: i bimbi della materna si sono trasformati in cuccioli di dalmata al seguito della temibile Crudelia De Mon, mentre i piccoli topini dell’asilo nido Gli esploratori dell’arcobaleno hanno accompagnato la carrozza di Cenerentola.

La parata delle fiabe è stata realizzata dal simpatico gruppo del Teatro Emporio di Cingoli in collaborazione con l’associazione culturale Stile ‘800, l’immancabile banda musicale Città di Staffolo (che ha suonato dal vivo le celebri melodie Disney) e i fantastici allestimenti realizzati da Simone Scalini con tanti palloncini colorati.

Lo spettacolo è stato arricchito dalle coreografie della scuola di danza di Federica De Pasquale e delle danzatrici del ventre guidate da Wendy Verna, ma anche dagli spettacoli con il fuoco di Sofia Pizzichini e dalla voce straordinaria di Hanna Fridriksdottir.

Questo il programma del pomeriggio, ma la giornata di domenica è stata ben più lunga e già alle 10 è stato possibile assaggiare i prodotti tipici del territorio: protagoniste assolute sono state le castagne di Montemonaco e Montegallo con caldarroste e spiedini di castagne al cioccolato e i dolci alla crema di castagne della pasticceria la Divina di Montappone, accompagnati da ottimi vini quali la Vernaccia di Serrapetrona della cantina di Massimo Serboni, il vino cotto di Loro Piceno di David Tiberi e il vino di visciola, vin brûlé e Verdicchio di Staffolo.

Non sono mancati anche i prodotti forniti da negozi e aziende locali: i salumi e i formaggi del supermercato Hurrà di Coste di Staffolo e del Sì con te Market di Staffolo, le delizie del forno Barboni e del forno Schiavoni del paese e i prodotti caseari dell’azienda agricola Su Redentore di Marco Carzedda.


Intorno alle 11 gli ultimi paesani ancora dormienti sono stati svegliati dal rombo dei motori delle Harley Davidson in raduno, mentre dalle 12 è stato servito il pranzo che includeva, tra tanti piatti, il menù a base di polenta proposto dal Centro sociale e dalla Federcaccia.

Tutta la giornata è stata architettata fin nei minimi dettagli dal giovanissimo gruppo della Pro Loco di Staffolo che, con sforzo immenso e duro lavoro, prolungatosi spesso fino a tarda notte, è riuscito a mettere in piedi questa bellissima iniziativa nel pieno rispetto delle norme igienico-sanitarie.

Questo aspetto, fondamentale in tempo di pandemia, è stato curato dai membri della Croce Rossa e della Protezione Civile, con il controllo di Green Pass e tamponi e l’obbligo di indossare la mascherina.

All’interno del centro storico è stato anche possibile ricevere la dose vaccinale grazie al Camper Vaccinale 2: servizio che è stato molto gradito vista la grande adesione fin dalle prime ore mattutine. Fondamentali ai fini della buona riuscita della giornata sono stati il contributo di Gabriele Tosti, che si è speso molto per l’organizzazione dell’evento mettendo a disposizione la sua professionalità, e il sostegno offerto dall’Amministrazione comunale.

L’evento è stato molto apprezzato e per questo la Pro Loco ringrazia sentitamente quanti vi hanno preso parte: pubblico, enti e associazioni. Se si dovesse cercare una parola che sveli il segreto della buona riuscita della prima Castagnata di Staffolo, questa sarebbe sicuramente “collaborazione”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi