Connect with us

Attualità

Vacanza alla scoperta delle meraviglie della Vallesina

meraviglie della Vallesina

La scoperta delle meraviglie della Vallesina

Il territorio delle Marche è uno  scrigno che racchiude in sé sia  bellezze naturali, caratterizzate dalle zone costiere che si affacciano sull’Adriatico, sia imponenti monumenti storici come i castelli dislocati nella zona di Jesi.

La paura dell’avvento di una nuova pandemia ha modificato le classiche mete delle vacanze e favorito il  fiorire del turismo cosiddetto di prossimità, che ha portato gli italiani alla scoperta di borghi rurali, parchi e agriturismi in cui ritrovare i profumi delle antiche tradizioni.

Il Ferragosto 2020 ha portato parecchie presenze nell’entroterra marchigiano  soprattutto a Jesi, la città fortificata che rappresenta il fulcro della verde Vallesina. Questo importantissimo centro storico conserva delle mura di cinta  quasi intatte all’interno delle quali si ammirano tesori architettonici come il Duomo di San Settimio, il Palazzo della Signoria e il teatro Pergolesi.

I castelli di jesi

A pochi chilometri dalla città si erge imponente il castello duecentesca  di Castelbellino che ospita un piccolo borgo all’interno di mura più volte riedificate nel corso della storia.

Dalla Loggetta Belvedere offre al visitatore un’ampia finestra da cui ammirare la Vallesina e il borgo di Monte Roberto, nel cui castello si narra  passò l’infanzia l’imperatore Federico II di Svevia.

Proseguendo l’itinerario lungo la via che possiamo definire dei vigneti ci si trova nel pittoresco borgo di Cupramontana, conosciuto per la produzione di un pregiato vino bianco: il Verdicchio dei Castelli di Jesi.

Di notevole interesse storico è un antico monastero chiamato Eremo delle Grotte dei Frati Bianchi.

Il Borgo di Serra San Quirico è un luogo dove il tempo sembra essersi fermato al ‘300 in quanto gli edifici risultano ancora perfettamente conservati.

Questo borgo offre ai visitatori un percorso conosciuto con il nome di Copertelle, un sentiero coperto che percorre le mura caratterizzato da aperture a forma di arco da cui ammirare il paesaggio come se fosse incorniciato in una cartolina.

Sul luogo si può visitare la chiesa di Santa Lucia, testimonianza insieme al suo campanile del barocco locale. Montecarotto con i suoi 5 torrioni ancora visibili è un’altra perla dell’entroterra della Vallesina.

In paese la vita scorre lenta e serena tra gli anziani che sono soliti ritrovarsi al bar per una partita a carte e i più giovani che sognano di vincere  lotteria Eurojackpot.org per girare il mondo.

Da Montecarotto il panorama è mozzafiato e il cielo sembra fondersi con il mare Adriatico. La vista dei vigneti annuncia al turista di essere giunto Morro d’Alba, un borgo noto per la produzione del vino denominato Lacrima di Morro D’Alba. Il paese è famoso per la presenza di numerose grotte, probabilmente testimonianza  di un antichissimo abitato.

Chiaravalle e la sua Abbazia

A pochi chilometri dal mare ecco la cittadina di Chiaravalle, in cui si trova l’abbazia cistercense di Santa Maria in Castagnola che risale al secolo XI. Alla foce del fiume Esino si trova il castello di Rocca Priora, che a causa della sua vantaggiosa posizione fu oggetto del contendere tra Jesi e Ancona.

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.