Connect with us

Attualità

APIRO / Nasce il comitato “RespirApiro – no alla discarica”

Dopo l’accesa e vivace assemblea pubblica di ieri sera in Piazza Baldini, definito anche chi si impegnerà nel nuovo gruppo

APIRO, 7 ottobre 2020 – È nato il Comitato “RespirApiro – no alla discarica”. Nel corso della vivace assemblea pubblica di ieri, martedì 6 ottobre, un gruppo di cittadini di Apiro e Cupra Montana ha deciso di affiancare il Comune nella battaglia contro la costruzione della nuova discarica in territorio comunale, ai confini con la provincia di Ancona.

L’incontro si è svolto in Piazza Baldini, davanti al Municipio e alla Collegiata di Sant’Urbano ed è stato moderato da Franco Musarra, alla presenza di circa 200 persone. È intervenuto anche il sindaco di Apiro, Ubaldo Scuppa.

«Abbiamo impugnato – ha spiegato il primo cittadino – la delibera provinciale di luglio. Siamo difesi dall’avvocato Bartolini, docente dell’Università di Perugia. Il comitato che deve nascere deve lavorare parallelamente al Comune. Ci sarà bisogno anche di una raccolta fondi, perché tutti quanti dobbiamo mettere qualcosa per combattere questa battaglia».

Un anziano ha simpaticamente esclamato: «Dove sono coloro che hanno deciso di fare questa discarica?», mentre il consigliere comunale Tomassoni, rispondendo a un cittadino che diceva di trovare un altro posto per il sito, ha ribadito che il Comune di Apiro non vuole la discarica da nessuna parte.

L’acceso dibattito tra la popolazione ha riguardato essenzialmente la stesura dello statuto e la composizione del nuovo comitato, che ha scatenato qualche polemica tra i cittadini. Dal 26 settembre, infatti, un gruppo di promotori ha cominciato a lavorare sulla creazione del nuovo gruppo, che si chiamerà “RespirApiro – no alla discarica”. Questo nuovo collettivo si incaricherà di iniziative legali, per esempio il ricorso al Tar contro la delibera, da effettuarsi entro venerdì 16 ottobre.

Il comitato si impegnerà a lavorare insieme all’Amministrazione comunale di Apiro in modo trasparente, fornendo supporto materiale ed economico alla causa, quali consulenze con i tecnici per documentare le criticità di un’eventuale discarica. L’obbiettivo, infatti, è quello di fare in modo di respingere le motivazioni della delibera con gli stessi argomenti.

Si sono fatti avanti alcuni cittadini per far parte del comitato, e nello specifico Sante Tomassoni, Domenico Gallo, Alessandro Pagliuca, Giuseppina Barba, Sergio Giulioni, Livo Campagnoli, Francesco Schiavoni, Luigi Paccusse e Marco Gambini-Rossano. Nei prossimi giorni il collettivo si riunirà per decidere le cariche del direttivo e promuovere le iniziative per dire no alla discarica nel territorio di Apiro.

Giacomo Grasselli

giacomo.grasselli@qdmnotizie.it

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.