Connect with us
TESTATA -

Attualità

MAIOLATI S. / Discarica: l’ex sindaco Domizioli difende e rilancia le sue scelte

«Il progetto per l’ultimo ampliamento della “Cornacchia” fu approvato da tutti gli organi competenti»

MAIOLATI SPONTINI, 7 ottobre 2020 – Come previsto, la sentenza del Consiglio di Stato che ha nei fatti dichiarato illegittimo l’ultimo ampliamento della discarica “Cornacchia”, accogliendo il ricorso dei comuni di Castelbellino e Monte Roberto e recependo le istanze dei comitati per il controllo della discarica, riaccende il dibattito politico.

Soddisfazione è stata espressa da sindaco di Castelbellino, Andrea Cesaroni, che si è anche chiesto: «Chi ripagherà i cittadini che si sono dovuti sorbire due anni di abbancamenti illegittimi?».

Anche la lista “Insieme per Monte Roberto”, che sosteneva l’ex sindaco Giampaoletti, ha lanciato il suo pensiero tramite social.

«Questa è una grande vittoria dell’allora sindaco Gabriele Giampaoletti e della sua Giunta».

Umberto Domizioli

Tirato in ballo da più parti, più o meno direttamente, Umberto Domizioli, Sindaco di Maiolati Spontini dal 2014 al 2019, non si sottrae al confronto.

«Innanzi tutto bisogna ribadire che il Comune di Maiolati Spontini, proprietario dell’impianto, ha presentato nell’anno 2016 le due varianti che hanno prolungato l’attività della discarica, come era suo diritto e dovere, per tutelare in modo legittimo un suo patrimonio – spiega Domizioli -. In particolare l’obiettivo dell’Amministrazione in carica negli anni dal 2014 al 2019 era quello di completare, con le ultime risorse che ne sarebbero derivate, il progetto del polo scolastico, intervento essenziale e non rinviabile alla luce dello stato delle strutture esistenti».

«I lavori in corso e quelli in procinto di essere iniziati, grazie anche alla volontà dell’Amministrazione attuale di completare il progetto, non può che renderci orgogliosi per aver dato alla comunità questa importante struttura che metterà in sicurezza l’attività scolastica dei ragazzi maiolatesi e del territorio per i prossimi decenni».

L’ex Sindaco, si toglie qualche sassolino dalla scarpa anche nei confronti dei Comuni limitrofi.

«La soddisfazione di essere vicini all’obiettivo deve essere anche del territorio visto che la nuova scuola ha permesso di aiutare, nel precedente anno scolastico, a risolvere un problema proprio ai Comuni che si erano opposti alla richiesta del Comune di Maiolati Spontini. Sono diverse le opere realizzate con i proventi derivati dei rifiuti urbani e speciali come la biblioteca recuperata in un’area totalmente in degrado, i campi sportivi, la piscina, la scuola dell’infanzia. Tutto questo è a disposizione del territorio circostante il Comune di Maiolati Spontini, basta che gli amministratori attualmente in carica (tutti non solo quelli di Maiolati) lo vogliano».

Sull’iter utilizzato per l’ultimo ampliamento, Domizioli non ha dubbi.

«L’Amministrazione non ha fatto altro che cercare di completare questo percorso presentando un progetto che ha visto l’approvazione della Provincia, della Regione con specifico parere, di tutti gli organi competenti ( Asur compresa) e infine dal Tar delle Marche».

Da parte di Umberto Domizioli non manca in ultimo una stoccata verso la Regione sul tema dei rifiuti speciali.

«Che fine ha fatto la gestione dei rifiuti speciali della Regione Marche? La politica, che ha come suo compito principale la risoluzione dei problemi della gente, anche quelli spinosi e impopolari come può essere il trattamento dei rifiuti, è ora che si occupi anche di questi. Il Piano Regionale Gestione Rifiuti, approvato nel 2015, prospettava uno scenario, relativo all’anno 2020, che prevedeva una produzione annua per la regione Marche di circa 7,8 milioni di tonnellate di rifiuti speciali di cui 380.000 (circa il 5%) da smaltire in discarica come quantitativo residuo dopo tutte le azioni di riciclo e recupero. Ora mentre i rifiuti urbani sono giustamente oggetto di pianificazione, di attenzione e dibattiti vari soprattutto per quanto riguarda l’impiantistica e l’autosufficienza di ogni ambito territoriale, gli altri sono scomparsi da ogni discussione politica come se non esistessero. Tutto ciò è molto grave perché si mette in difficoltà tutto un settore produttivo e commerciale che, se va bene, si fa carico di oneri per lo smaltimento difficilmente sostenibili, se va male si avvale di canali illegittimi causando spesso danni all’ambiente e alla salute della gente».

Marco Pigliapoco

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  
    

news

Cronaca2 ore fa

Jesi / Urgenze e partecipazione: le priorità dell’assessore Valeria Melappioni

Delega ai lavori pubblici, spiega quali sono le sue linee guida: «Superare la logica del singolo intervento e progettare» Jesi,...

Breaking news2 ore fa

Senigallia / Tragedia lungo i binari, padre e figlio muoiono investiti dal treno

Da accertare le cause che hanno portato al mortale epilogo intorno alle 21 di ieri, traffico ferroviario a lungo interrotto...

Cronaca2 ore fa

Jesi / Palazzo Battaglia, scale mobili in “scadenza”

Una volta dismessi, e previo accordo con la proprietà del palazzo, saranno installati nuovi impianti di risalita Jesi, 18 agosto...

Alta Vallesina2 ore fa

Chiaravalle / Musicoterapia per i nonnini della residenza protetta “La Ginestra”

Soddisfatta la direttrice Maria Luisa Tumino: «È stato un momento di grande gioia e di riavvicinamento all’esterno e alla comunità...

Attualità2 ore fa

Falconara / Via VIII Marzo, partono i lavori di riqualificazione

Divieto di transito e di sosta anche in via La Corta, cantiere aperto da lunedì 22 agosto, oltre a ripristinare...

Eventi & Cultura2 ore fa

Jesi / Il ritorno del cinema all’aperto per la rassegna “Aria fresca”

Con “In viaggio verso un sogno” hanno preso il via le proiezioni in Piazza delle Monachette: prossimi appuntamenti martedì 23...

Lettere & Opinioni2 ore fa

Jesi / Cartellone estivo affidato agli “amici”

La lista di minoranza Jesiamo critica l’organizzazione di Jesi Estate Jesi, 18 agosto 2022 – La Giunta Fiordelmondo ha rilevato...

Breaking news13 ore fa

Politiche / Campagna elettorale Marche di FdI al via con Giorgia Meloni

Attesa martedì 23 agosto ad Ancona in Piazza Roma Ancona, 17 agosto 2022 – Giorgia Meloni aprirà la campagna elettorale...

Alta Vallesina15 ore fa

Fabriano / Muore investita mentre cammina sul marciapiede

Ancora da chiarire la dinamica che ha condotto al tragico incidente nel quale è rimasta vittima una donna Fabriano, 17...

Breaking news15 ore fa

Ancona / Minaccia suicidio su Instagram, salvata dagli amici conosciuti in rete

Un ragazzo contatta il 112 Nue per salvarla e un altro la cerca per aiutarla, fondamentale e decisivo l’intervento dei...

Meteo Marche