Connect with us

Chiaravalle

CHIARAVALLE / LO SFOGO DI UN PADRE: «NON MI HANNO DATO LATTE IN POLVERE PER MIA FIGLIA»

Immediata la replica dei farmacisti: si è agito secondo la legge

 

CHIARAVALLE, 12 ottobre 2019 – «Venerdì sera, verso le 21,30, ho telefonato alla farmacia di turno a Chiaravalle per chiedere se potevo recarmi a prendere il latte in polvere per la mia piccola di 11 mesi ma mi sono sentito rispondere che non potevano darmelo perché non è un farmaco urgente e non avevo la ricetta medica».

Leonardo Pieralisi è un giovane padre chiaravallese che non lesina critiche contro una nota farmacia della città: «Perché – sostiene Pieralisi – non hanno avuto il buon senso né la sensibilità di capire che, pur non essendo una questione di vita o di morte, l’esigenza di avere il latte in polvere riguardava una bimba di appena 11 mesi».

La replica dei farmacisti è però ferma. «Le farmacie dei piccoli centri – dicono gli operatori – non sono tenute ad avere il farmacista che dorme all’interno del punto vendita come accade ad Ancona o in città più grandi e non possono rilasciare medicine o altri prodotti senza che ci sia una ricetta medica urgente. Il latte in polvere non rientra in queste urgenze e tra l’altro riteniamo che i genitori siano stati anche poco attenti al fatto di aver terminato il latte».

Leonardo Pieralisi non punta l’indice contro la farmacia, lamenta solo una scarsa sensibilità del farmacista di turno. «Sia io che mia moglie lavoriamo tutto il giorno – dice Pieralisi – e pensavamo che per una volta la farmacia potesse derogare ad una regola che probabilmente non è del tutto corretta anche perché si trattava del latte per la nostra piccola di 11 mesi e il personale della farmacia solitamente è molto disponibile e professionale. Poi ho telefonato al Salesi e mi hanno consigliato di recarmi in una città vicina, cosa che ho puntualmente fatto. Sono andato a Falconara ed il farmacista di turno mi ha subito dato il latte senza neppure farmi pagare il diritto di chiamata per la prestazione fuori orario. A Chiaravalle mi era accaduto un’altra volta ed il personale della farmacia Comunale era stato gentile e aveva soddisfatto subito le mie necessità».

«Riteniamo – replicano dalla farmacia – di aver agito secondo la legge e le norme stabilite».

Gianluca Fenucci

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Advertisement
loading...
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.