Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / Bagni pubblici chiusi, il Sindaco replica: «Vi dico dove sono»

Sul dibattito ferragostano è intervenuto il Partito democratico chiedendo di utilizzare i fondi messi a disposizione 

 

Gabriele Santarelli

FABRIANO, 19 agosto 2020 – «Quindi nel 2020 ci accorgiamo che a Fabriano mancano le fontanelle e i bagni». Dopo alcuni giorni dedicati alla soddisfazione per il successo ferragostano in chiave turistica (leggi l’articolo), registrato dallo stesso primo cittadino (leggi l’articolo), ecco che il sindaco Gabriele Santarelli decide di togliersi qualche sassolino dalle scarpe riguardo al dibattito politico sui “vespasiani”.

Polemiche che il Pd ha seguito con cura e come capita di questi tempi ha subito sottolineato (leggi l’articolo). Ovviamente i democrat sono andati sul sicuro ma lo stesso Santarelli prova a ridimensionare la portata della questione, tentando di parare il colpo: «Non è nemmeno del tutto vero. Ci sono 2 bagni autopulenti a gettoni nel Parco Unità d’Italia e al Parco di Viale Stelluti Scala che abbiamo fatto riattivare. Nel Museo della Carta e in Pinacoteca ci sono servizi igienici accessibili».

Andreoli immobiliare 01-07-20

Insomma, è il caso di dire che occorre dare un colpo alla botte e uno al cerchio, perché sui bagni presenti al Parco Regina Margherita  diversi fabrianesi hanno avuto molto da ridire sul loro stato; e infatti Santarelli non si nasconde certamente dietro ad un dito: «Vengono puliti regolarmente ma sono fatiscenti sia per l’incuria degli anni sia per la maleducazione di chi li usa e per questo l’intenzione è quella di sostituirli con un altro bagno automatico».

E tanto che c’è fa delle promesse: «I bagni in via Verdi saranno attivati con tanto di fasciatoio per neonati non appena avremo la disponibilità dei percettori del reddito di cittadinanza e con la prossima riapertura del Museo Guelfo e dell’oratorio ci saranno altri bagni pubblici disponibili».

E sulle fontanelle? Stesso copione: «Le fontanelle invece sono presenti nei parchi pubblici – sottolinea il primo cittadino -, in piazza Quintino Sella nei pressi del Museo della Carta (installata da circa 4 mesi) e in Piazza della Cattedrale nei vasconi della fontana che stiamo restaurando».

Come dire, è stato fatto tanto rumore per nulla. Quindi il Pd avrebbe preso una cantonata, in quanto l’immagine di una città con dei servizi pubblici all’altezza delle aspettative è salva. Solo che nel centro storico ci sono servizi igienici chiusi da tanto tempo…

(red.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

parafarmacia gocce di salute


Meteo Marche